comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:00 METEO:AREZZO16°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 20 ottobre 2020
corriere tv
Covid, Galli: «Mi sarei augurato più concretezza e meno litigiosità»

Politica domenica 20 settembre 2020 ore 12:11

​Ralli e Donati votano a un passo, code ai seggi

I due candidati sindaco a S.Firmina quasi in contemporanea, battuti sul tempo da Bottai e Facchinetti. Aretini rispettosi delle norme anti-Covid



AREZZO — Un banco sotto la porta che racconta un pezzo della storia di Arezzo, all'ingresso della scuola Pio Borri, è il segno tangibile delle elezioni nell'anno del Covid. Misure di sicurezza necessarie a tutelare gli elettori e tutto il personale, dai presidenti di seggio agli scrutatori, ai rappresentanti di lista, impegnati nella due-giorni elettorale. Così, un operatore verifica ogni accesso, accertandosi che gli elettori indossino la mascherina e rispettino la giusta distanza. 

Numerose le persone che in questo seggio cittadino si sono già recate a votare. Intorno a mezzogiorno alla scuola Tricca molti aretini hanno atteso in fila il momento per entrare in cabina elettorale, formando una coda all'esterno. Stessa scena in via Fiorentina. In altri seggi, invece, la situazione per ora, è di “calma piatta” come alla Monte Bianco e alla scuola Vasari.

Tutto scorre, senza problemi in una mattina uggiosa tratteggiata da una pioggerellina che annuncia l'autunno.

A Santa Firmina hanno votato quasi in contemporanea Luciano Ralli candidato sindaco del centrosinistra (sostenuto da cinque liste) e Marco Donati candidato sindaco civico di Scelgo Arezzo e Con Arezzo. Ralli si è presentato alla sezione 74 alle 11.10, mentre Donati è arrivato mezzora dopo alla sezione 75. Entrambi sono apparsi tranquilli e sorridenti, volti distesi dopo la lunga maratona elettorale e la tensione della competizione elettorale. Nonostante le foto di rito nell'attimo esatto in cui hanno deposto la scheda nell'urna, i due candidati sindaco non si sono incrociati nel breve tragitto all'interno del seggio e fuori, dove altri elettori stavano attendendo il loro turno per votare.

Ma il primato del candidato sindaco più mattiniero va ad altri competitor in corsa per Palazzo Cavallo. Il palma res lo conquista Laura Bottai candidato sindaco del Partito Comunista Italiano che ha votato alle 7.30 al seggio di Cavriglia. Secondo “classificato” per tempestività è Alessandro Facchinetti candidato sindaco del Partito Comunista (guidato da Rizzo) che si è presentato alla sezione dei Cappuccini alle 10.35.

Le operazioni di voto si stanno svolgendo in modo regolare nei seggi del Comune di Arezzo e gli aretini sono molto scrupolosi nel rispetto delle regole anti-Covid.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Cronaca