Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:AREZZO19°39°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 19 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine

Attualità giovedì 29 ottobre 2020 ore 20:00

Le chirurgie minori del San Donato traslocano

L'ospedale si "svuota" per fare spazio ai pazienti Covid. Medici e reparti al Centro Chirurgico Toscano. Rianimazione 18 posti, Malattie Infettive 123



AREZZO — Il Covid non si arresta. Anzi. Oggi i nuovi casi hanno superato quota 300. E il San Donato si prepara per concentrarsi, quasi esclusivamente, sull'emergenza sanitaria.

Da indiscrezioni, non confermate, dai primi giorni della prossima settimana si dovrebbero spostare al Centro Chirurgico Toscano tutte le chirurgie minori, mentre resteranno nell'ospedale cittadino la chirurgia d'urgenza, la robotica e l'oncologia, così come accaduto nella primavera scorsa.

Inoltre, per evitare contatti, con tutta probabilità almeno uno dei medici dell'equipe seguirà in pianta stabile il reparto spostandosi nella struttura privata di viale Santa Margherita. Quindi, anche alcuni professionisti dovrebbero traslocare.

Nel frattempo, il nosocomio alza la trincea Covid e si rafforza arrivando ad avere 18 posti letto in Terapia Intensiva e 123 in Malattie Infettive - Pneumologia.

Quindi, il blocco Malattie Infettive e Pneumologia aumenterà di 40 posti: sono già stati allestiti e saranno progressivamente attivati 4 nuovi moduli da 10 che consentiranno di arrivare ad un totale di 123.

Terapia intensiva è arrivata a 3 moduli da 6 posti, una parte dei quali sono stati ricavati all'interno del blocco operatorio. 

Al San Donato si sta, quindi, lavorando alla riorganizzazione delle aree di degenza chirurgiche che verranno allestite in due grandi moduli al terzo e al quinto piano del primo settore, con accesso diretto dall’ingresso principale. Un progetto che, come anticipato,  si associa alla contrazione delle attività chirurgiche e che quindi vede adesso la Asl Toscana Sud Est pronta ad esplorare e valutare possibili collaborazioni con il privato accreditato.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno