QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 18°19° 
Domani 18°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 25 agosto 2019

Cronaca lunedì 22 luglio 2019 ore 15:07

Incendio a Rovezzano "gesto di amore e rabbia?"

Sul alcuni siti considerati vicini al mondo anarchico sono state pubblicate frasi sull'incendio che ha mandato in tilt il traffico ferrovario



FIRENZE — Le forze dell'ordine stanno indagando su un articolo pubblicate sul sito Finimondo.org, considerato vicino all'area anarchica, che secondo alcuni inquirenti potrebbero essere interpretate come una sorta di rivendicazione dell'incendio scoppiato alle 5 di stamattina in una cabina dell'alta velocità della stazione Fs di Rovezzano. Il rogo ha paralizzato per tutto il giorno il traffico ferroviario in mezza Italia.

L'articolo è intitolato "La strategia della lumaca". Questo il testo: "Questa mattina — dieci giorni dopo il ventunesimo anniversario della morte di Maria Soledad Rosas, due giorni dopo il diciottesimo anniversario della morte di Carlo Giuliani, e poche ore prima della prevista sentenza da parte del Tribunale di Firenze contro una trentina di anarchici — la linea ferroviaria che collega Roma e Firenze è ferma, sospesa, bloccata. Cosa è successo? All’alba, nella prima periferia del capoluogo toscano, una cabina elettrica dell’Alta Velocità si è surriscaldata al punto da andare in fiamme. Sarà stato un caso? Una coincidenza? Una «vile provocazione»? Oppure, più semplicemente ed umanamente, un gesto d’amore e di rabbia?".

Accanto all'articolo, la frase "Bisogna portare il panico alla superficie delle cose".

Su un noto sito web di area anarchica si legge ancora: "Lo sappiamo che sbirri e giornalisti - abituati come sono al mutismo dell'obbedienza e al coro del consenso prenderanno queste nostre parole niente po po dimeno che per una rivendicazione. ma che ci volete fare? E' più forte di noi".

"Non riusciamo a trattenere la nostra emozione nel constatare come questo gigante chiamato potere abbia e sempre e comunque i piedi di argilla - si legge ancora sul sito - Come sia sufficiente accendersi una sigaretta all'aria aperta in campagna e sotto la luna per mandarlo in tilt. Come tutta la sua esaltata magnificienza, tutta la sua tracotante invincibilità dipendano da fragili cavi disseminati un po' ovunque". "Lo spettro della morte e la minaccia della galera potranno fermare chi ha da curare i propri interessi ma non hanno mai fermato chi desidera ardentemente la propria libertà".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Attualità

Cronaca