Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:50 METEO:AREZZO18°36°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 05 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Marmolada, la sorella di una dispersa: «Se è vero che c'era stato un avviso, perché non li hanno fermati?»

Attualità mercoledì 25 maggio 2022 ore 18:20

Toscana nel caos tavolini, difficile rinunciare allo spazio gratuito dei mesi Covid

In tanti non intendono rinunciare al suolo pubblico gratuito ricevuto dalle amministrazioni come misura straordinaria di sostegno durante la pandemia



LIVORNO — Difficile adesso rinunciare ai tavolini all'aperto, le richieste che arrivano dalla Toscana sono emblematiche di quanto la misura adottata in via straordinaria si sia rivelata in realtà rivoluzionaria per il tessuto urbano.

Alcune amministrazioni hanno concesso la proroga del suolo pubblico gratuito fino all'autunno o per tutto il 2022 anche attingendo ai soli fondi comunali in assenza di sostegni statali. Ma le richieste sono arrivate da quasi tutte le città. "Perché a loro sì e a noi no?" e monta la protesta tra territori confinanti.

Con buona pace dei cittadini che vorrebbero riavere i posti auto, soprattutto nelle grandi città d'arte toscane, esercenti ed artigiani chiedono di mantenere la misura straordinaria del suolo pubblico gratuito per esercitare la somministrazione all'aperto.

Tanti ristoratori nei due anni di pandemia hanno colto l'opportunità di ampliare l'attività verso l'esterno del locale occupando stalli di sosta, marciapiedi e piazze. Un caso su tutti nella città di Firenze dove i tavolini all'aperto hanno finito per occupare intere strade del centro storico.

Le reazioni al fenomeno in Toscana

Nel capoluogo le concessioni straordinarie sono terminate e le nuove richieste sono state meno della metà rispetto a quelle ricevute da Palazzo Vecchio nel 2020 e 2021, a pesare sono state sicuramente le limitazioni imposte dal nuovo piano dei tavolini in vigore fino a Novembre e nato dalle lamentele dei residenti ma soprattutto il costo della concessione che non è più gratuita. Tra i paletti ci sono la tipologia di somministrazione, il massimo di due posti auto da poter occupare o ancora il divieto di occupare il lato opposto della strada.

Il Comune di Foiano della Chiana ha azzerato il canone per tutto il 2022 con la differenza che lo scorso anno una parte del provvedimento era stato finanziato dal Governo con i finanziamenti legati all'emergenza Covid, mentre per l'anno in corso il provvedimento è tutto a carico del Bilancio Comunale appena approvato. La richiesta era emersa nell'incontro  con la Confcommercio di Foiano.

A Lucignano l'amministrazione "facendo uno sforzo certamente importante" ha esonerato dal pagamento dell’occupazione di suolo pubblico, fino al prossimo 30 Settembre, non solo le attività della ristorazione e dei pubblici esercizi ,ma anche quella degli ambulanti del mercato.

Il Comune di Castelnuovo Berardenga ha esteso al 31 Ottobre 2022 l’esenzione del pagamento della Cosap, con concessione gratuita del suolo pubblico, e l’aumento gratuito di suolo pubblico per le attività già concessionarie che ne faranno richiesta.

A Terranuova Bracciolini Confesercenti ha ringraziato l'amministrazione comunale per l'esonero del suolo pubblico con l'esonero del pagamento dal canone unico patrimoniale fino al 31 Dicembre. Il direttore di Confesercenti, Valeria Alvisi ha commentato “"Avevamo inviato ai 36 sindaci del territorio la richiesta perché considerassero l'esonero o comunque un forte abbattimento venendo incontro alle esigenze del commercio in sede ambulante, dei pubblici esercizi e delle edicole".

A Certaldo le concessioni del suolo pubblico sono nuovamente soggette al pagamento del canone patrimoniale, ma con una deliberazione del 14 Marzo scorso l'amministrazione ha previsto la riduzione del 70% della tariffa del canone patrimoniale per le occupazioni di suolo pubblico temporaneo con dehors fino al 31 Ottobre 2022.

A Livorno invece il provvedimento gratuito scade il 30 Giugno e la Confcommercio ha chiesto di mantenere l'occupazione di suolo pubblico per le attività di somministrazione e artigiane del settore alimentare che possono ampliare i dehors già esistenti fino al 100%, mentre le imprese sprovviste di spazio esterno possono richiederne l'uso gratuito. Il direttore provinciale della Confcommercio Federico Pieragnoli ha detto "Confcommercio ha ripetutamente chiesto una proroga per tutto l'anno 2022, affinché la ripartenza economica dopo la pandemia, si faccia tangibile e solida. Bar, pizzerie, ristoranti, gelaterie e pasticcerie si trovano ad affrontare criticità importanti anche a causa dell'aumento dei prezzi delle materie prime e dell'energia, per cui la gratuità del suolo pubblico fino a tutto il 2022 sarebbe un bel segnale di vicinanza al settore". La Confcommercio labronica ha inoltre segnalato che gli operatori del commercio di vicinato hanno ricevuto una pec con cui il Comune comunica la fine della validità delle concessioni di suolo pubblico antistante gli esercizi commerciali, il suolo pubblico dovrà essere liberato finché il Comune non conceda un nuovo titolo ma l'iter richiede documentazione redatta da tecnici incaricati "Si configurano ulteriori spese e dispendio di tempo a carico degli imprenditori, che potrebbero facilmente essere evitati con un iter di rinnovo semplificato".

Il Comune di San Gimignano, tra i primi ad esentare il canone nel 2020 allo scoppio della pandemia, ha disposto la proroga fino al 30 Giugno delle disposizioni nazionali di semplificazione per il commercio su aree pubbliche ed i pubblici esercizi. Pertanto, in assenza di ulteriori proroghe governative, dal 1 Luglio 2022 dovranno essere rimossi tutti gli arredi collocati negli spazi di suolo pubblico concessi in deroga alle normali procedure.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Incidente nel pomeriggio al Monte, nei pressi di un supermercato. Sul posto i vigli del fuoco e due ambulanze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca