QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 15°20° 
Domani 13°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 20 ottobre 2019

Attualità domenica 22 settembre 2019 ore 18:45

La Toscana in bici sulla Ciclovia dell'Arno

Il maltempo non ha impedito l'inaugurazione a Stia del primo tratto del sistema integrato di ciclovie destinato a coprire 400 chilometri



PRATOVECCHIO-STIA — E' stato inaugurato a Stia il primo tratto della ciclovia dell'Arno. Al taglio del nastro ha partecipato tra gli altri l'assessore alle infrastrutture della Regione Toscana Vincenzo Ceccarelli. Il tratto della sorgente è lungo sedici chilometri e fa da collegamento tra Stia e la zona industriale di Castel San Niccolò, e tra Ponte a Poppi e Bibbiena, dove si congiunge al tratto già realizzato.

"La Toscana crede fortemente nello sviluppo della mobilità sostenibile, collegata anche ad un turismo sostenibile - ha detto l'assessore Ceccarelli - Ed in questa ottica la progressiva realizzazione di un grande itinerario ciclabile, capace di competere con le grandi ciclovie fluviali d'Europa, rappresenta un grande successo. Il tratto iniziale della ciclopista dell'Arno, che corre per buona parte in parallelo alla ferrovia Stia-Arezzo, tocca varie stazioni ed offre una opportunità importante anche per l'integrazione tra treno e bici. Si tratta di uno dei tratti più belli e suggestivi dell'intero percorso. Inaugurare questa opera è la realizzazione di un obiettivo e sono certo che presto, con il completamento dell'intero percorso, la ciclopista mostrerà le sue effettive potenzialità nello sviluppo del territorio. Il 54 per cento del Sistema integrato Ciclovia dell'Arno - Sentiero della Bonifica è già percorribile in completa sicurezza o è in fase di realizzazione. Il restante 46 per cento è in progettazione. Nel corso del 2019-2020 è prevista la partenza dei lavori per il completamento del tratto in Casentino e nel Valdarno aretino".

In tanti hanno sfidato la pioggia per partecipare alla pedalata amatoriale di inaugurazione.

"Per il comune di Pratovecchio Stia è un onore essere il punto di partenza di un progetto così importante - ha detto Nicolò Caleri - Siamo sede del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e grazie al museo della bicicletta di Stia, alla stazione ferroviaria e ora alla Ciclovia dell'Arno che partirà proprio dal nostro territorio ci candidiamo a diventare il punto nevralgico della vallata per lo sviluppo del turismo eco sostenibile".

Il sistema integrato, una volta terminato, avrà una lunghezza totale di oltre 400 km e toccherà le Province di Arezzo, Siena e Pisa e la Città Metropolitana di Firenze. Lungo il percorso sono presenti oltre 40 stazioni ferroviarie e numerosi terminal dei bus.



Tag

Lele Mora alla Leopolda: «Io sempre mussoliniano, sono qui per salutare l'amico Renzi che mi ha invitato»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca