Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:00 METEO:AREZZO10°22°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Bologna in festa per l'ingresso in Champions League: il pullman scoperto tra i tifosi

Attualità domenica 01 ottobre 2023 ore 18:55

L'estero investe sulle imprese toscane, sempre di più

Foto di archivio

La regione si colloca al quinto posto in Italia per attrattività di capitali stranieri nelle aziende. Dato in timida crescita con grandi potenzialità



TOSCANA — Uno spiraglio, che comunque fa ben sperare, la fotografia che emerge dal recente report di Infocamere - la società per l’innovazione digitale delle Camere di Commercio - che osserva l’andamento della presenza delle società straniere nel capitale delle aziende manifatturiere italiane (campione Italia 214.000 aziende), dove nella classifica per numero di aziende partecipate la Toscana si colloca per attrattività al quinto posto (335 aziende) precedendo il Lazio (294) ma piazzandosi dietro a Lombardia, al primo posto con oltre 2.000 aziende, a Veneto (668 aziende), ad Emilia Romagna (559 aziende) ed a Piemonte (533).

L'infografica sugli investimenti esteri

Nello specifico in Toscana si osserva una crescita di investimenti stranieri nelle aziende del territorio, e soprattutto nelle PMI: nel 2022 sono 335 le aziende industriali con presenza straniera - in crescita del +34% rispetto alle 250 rilevate nel 2017 - e di queste 235 sono quelle nelle quali un singolo azionista estero ha la maggioranza assoluta (dato in crescita rispetto alle 170 contate nel 2017).

“In realtà sono numeri molto contenuti e significativamente depressi rispetto al vero potenziale di attrattività del tessuto di imprese toscane– commenta il mid-cap investor Giovanna Voltolina – un territorio che, certificano gli ultimi dati di Confindustria, vanta oltre 11.000 Pmi (rilevazione 2021) in crescita del 5,2% rispetto l’anno precedente e ben oltre la media nazionale (4,2%). Una vera risorsa ad elevatissimo potenziale non solo per il sistema produttivo toscano ma come volano per tutta l’economia nazionale”.

Lo spiraglio, agli occhi dell’investor è quella piccola (in rapporto al complessivo) evoluzione per la quale aziende e venture capital stranieri stanno iniziando ad investire nelle Pmi toscane. E non solo rilevandone la maggioranza, ma anche in cosiddetta modalità “expansion” ovvero con investimenti di minoranza in aumento di capitale finalizzati alla crescita dell’azienda.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno