Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:50 METEO:AREZZO19°34°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 20 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La maledizione del fondatore. Dopo Bossi, anche Grillo scomunica il suo partito
La maledizione del fondatore. Dopo Bossi, anche Grillo scomunica il suo partito

Attualità giovedì 27 luglio 2023 ore 11:15

Piante di tabacco crivellate dalla grandine

I danni alle piante di tabacco
I danni alle piante di tabacco

Dopo l'ondata di maltempo si contano i danni, coi raccolti compromessi in alcune zone anche totalmente dai grani di ghiaccio caduti con violenza



VALTIBERINA — Addio tabacco: le violente grandinate del 22 Luglio scorso soprattutto in Valtiberina hanno crivellato le piante compromettendo i raccolti con punte fino al 100%. Passata l'ondata di maltempo, l'agricoltura conta i danni in Toscana. Tabacco ma non solo, perché anche gli ortaggi hanno risentito degli eventi meteo estremi.

Dopo un Maggio e un Giugno eccezionalmente piovosi che hanno innescato fenomeno di 'spaccatura' della frutta in maturazione e favorito il proliferare delle fitopatie, il mese di Luglio ha confermato la grande incertezza con cui le imprese agricole devono con sempre più frequenza fare i conti. A dirlo è Coldiretti Toscana.

La grandine con tempeste di vento ha colpito nei giorni scorsi specialmente la fascia di territorio fra i comuni di Anghiari e Sansepolcro. Soprattutto rispetto alla coltura del tabacco, nella zona della Motina si stimano danni per una percentuale tra il 70%e l’80%. Nel piano della Sovara il danno è superiore all’80% con picchi fino al 100%. 

"La grandine - spiega l'associazione degli agricoltori - è l’evento climatico avverso più temuto dall’agricoltura in questa fase stagionale per i danni irreversibili che provoca alle coltivazioni. Un fenomeno che ha interessato, negli scorsi mesi, anche zone di grande pregio come il Chianti e che si ripete sempre con maggiore ricorrenza. Ma a cambiare è anche la dimensione dei chicchi che risulta essere aumentata considerevolmente negli ultimi anni con la caduta di veri e propri blocchi di ghiaccio anche in alcuni casi più grandi di una palla da tennis".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno