Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:AREZZO11°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
«Parkinson e cecità, mi lasciate in pace almeno quel giorno?»: il videomessaggio di Mollica e la reazione commossa degli amici vip

Cronaca domenica 28 febbraio 2021 ore 10:34

Accerchiata dalla baby-gang, paura in centro

ragazzini
Foto di repertorio

Madre e figli in auto bloccati da una banda di ragazzi. Segnalati altri casi. Il Comune: “Al lavoro con le forze dell’ordine per risolvere situazione”



SAN GIOVANNI — Una trentina di ragazzi si sono messi di mezzo, hanno accerchiato la macchina impedendole di muoversi. È accaduto venerdì pomeriggio nella zona di via Vetri Vecchi a San Giovanni nei pressi della stazione ferroviaria, a pochi passi dal centro storico.

È stata la stessa signora a raccontare i fatti sui social. La donna era andata a prendere la figlia al ritorno da scuola e a bordo della vettura c’era anche l’altro suo figlio, entrambi minorenni. Quando ha visto la baby-gang – c’erano anche delle ragazzine e tutti senza mascherina – ha avvertito, come lei stessa dice, che stavano per aggredirla. Si è chiusa dento l’auto e ha chiamato il 113, Solo quando da dietro il finestrino ha mostrato il cellulare facendo capire che aveva allertato le forze dell’ordine il gruppo si è dileguato.

La vicenda è nota anche al Comune di San Giovanni che ieri ha commentato l’accaduto intervenendo con una nota pubblicata sulla sua pagina facebook.

“Siamo a conoscenza di questa grave situazione e ci stiamo adoperando con ogni mezzo a nostra disposizione per risolverla nel più breve tempo possibile, in sinergia con le forze dell’ordine e mettendo a conoscenza anche la Prefettura” dicono dall’amministrazione municipale.

 “Facciamo un appello ai genitori affinché prendano coscienza di quanto sta accadendo. Chiunque dovesse trovarsi in episodi del genere o venisse a sapere di particolari utili a risolvere la situazione, può segnalarlo alle nostre forze dell'ordine”.

Quello denunciato dalla signora non è l’unico episodio avvenuto in paese, anche di giorno e in pieno centro. Molte persone commentando la vicenda hanno segnalato la presenza di gruppi di ragazzi quasi sempre senza mascherina a bighellonare accanto alla nuova biblioteca, in piazza della Libertà, nei pressi del parcheggio a pagamento vicino alla Coop, all’area di sosta sotto il laghetto delle Fornaci, ammassati dentro o fuori la stazione.

Molti sangiovannesi confessano sui social di avere paura quando si trovano davanti gruppi di ragazzini “con aria strafottente”.

Tutti chiedono più controllo sul territorio e l’installazione di nuove telecamere. Altri – come la signora protagonista dei fatti di venerdì pomeriggio - si rivolgono ai genitori affinché tengano d’occhio i propri figli.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno