Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:AREZZO20°39°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 19 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine

Attualità giovedì 10 dicembre 2020 ore 16:01

Pronto Soccorso da 118 a 112, s’inizia in Valdarno

uomo al telefono
Foto di repertorio

La vallata è la prima area della provincia di Arezzo a veder attivato il nuovo numero telefonico per le chiamate d’emergenza



VALDARNO — Per una telefonata di emergenza e chiedere soccorso bisognerà da ora in poi comporre il numero 112. Il Valdarno – in particolare i comuni del distretto telefonico con prefisso 055 – è la prima area della Provincia di Arezzo a veder attivato il nuovo servizio che sostituirà gradualmente il 118. L’attivazione per le altre aree dell’aretino e il capoluogo è prevista per il prossimo febbraio mentre per l’intero territorio regionale nel mese di aprile.

Al 112 corrisponde la nuova centrale unica di risposta Cur che coordina tutte le chiamate di soccorso ed è un “filtro” tra il cittadino che segnala una situazione di emergenza e le attuali 80 centrali operative di secondo livello (Carabinieri, Polizia di stato, Vigili del fuoco ed Emergenza sanitaria) presenti in Toscana.

È possibile richiedere soccorso non solo con una telefonata: tra i servizi c’è infatti l’e-call, cioè la chiamata di emergenza automatica che parte da veicoli oggetto di incidente omologati a partire da aprile 2018. Sono disponibili, inoltre, servizi quali la traduzione multilingua, il supporto all’utente ipovedente o con ridotte capacità d’ascolto e l’AppWhere Are U, già da ora scaricabile sul proprio smartphone per testarla. Si tratta di un’app per l’emergenza collegata alla Centrale Unica di Risposta del NUE 1-1-2 Toscana, che permette di effettuare una chiamata di emergenza con il contestuale invio della posizione del chiamante.

Per prendere confidenza col nuovo numero e abituarsi a comporre il 112 in caso di necessità, in questa prima fase di attuazione resterà comunque attivo il 118, per permettere una graduale diffusione del numero unico.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno