Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:AREZZO10°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Cultura domenica 27 settembre 2020 ore 14:35

​Cinquemila libri a 1 euro, assalto alla lettura

Operazione cultura promossa dal Comune: tanti visitatori nelle piazze del centro storico. In un giorno venduti oltre duemila volumi



CASTIGLION FIORENTINO — Un libro è un viaggio. Un libro è un luogo, tanti luoghi; una persona, tante persone. Pezzi di vita, strade camminate o nuovi orizzonti: c’è tutto dentro un libro. C’è la vita che pulsa in ogni libro, quella straordinaria energia che muove il mondo e allena la mente alla bellezza. Un libro è un’esperienza esclusiva e personalissima. 

Un libro dovrebbe diventare la regola dentro la ricetta del medico di famiglia che accanto allo sciroppo per la tosse ne prescrive la lettura, perché solo così passerà quel malessere interiore, quel senso di inquietudine o di strana malinconia che appesantisce le giornate, insieme alla tosse che non fa respirare. Un libro dovrebbe essere la merenda giornaliera per ogni bambino, ragazzo, giovane, al posto di tv, telefonino, tablet, computer. Almeno per alcune ore. 

Un libro dovrebbe essere venduto al supermercato insieme alle carote, l’insalata, un etto di prosciutto crudo – rigorosamente toscano -, una bella bistecca Chianina, un calice di Orcia Doc (Il Tocco o Cenerentola ad esempio) o di un Sangiovese cresciuto sull’Etna che per la sua unicità non poteva che chiamarsi Unico. Un libro dovrebbe stare in ogni borsa, zaino, valigia, ventiquattrore, perfino nella vecchia cartella (se qualcuno ce l’ha ancora); in cucina sopra lo scaffale delle spezie, sulla mensola del bagno e, ovviamente, sopra ogni comodino. Perché un libro apre la mente, un libro insegna, parla. Un libro non tradisce, un libro ti accompagna e non ti lascia.

Tante emozioni concentrate in un percorso molto particolare tra i libri a Castiglion Fiorentino. Cinquemila volumi donati da chi ha svuotato scaffali cantine, raccolti e venduti a un euro. Il ricavato va alla ristrutturazione e ampliamento della biblioteca comunale. Il titolo dell’iniziativa è già un programma: Uno, nessuno e centomila. 

C’è un motivo: uno perché si compra il libro a un euro; nessuno perché davvero nessuno si può sottrarre all’acquisto; centomila perché l’amministrazione comunale che ha promosso l’operazione, vorrebbe nel tempo arrivare a venderne centomila, trasformando la biblioteca pubblica nel “quartier generale” del sapere e dell’incontro. 

Un’operazione curata dall’assessore alla Cultura Massimiliano Lachi in collaborazione con la rete delle associazioni culturali castiglionesi (da Icec all’Ulcera del Signor Wilson) messa in piedi a giugno con la raccolta dei volumi che i cittadini hanno consegnato. Custodia e catalogazione sono stati lo step successivo poi culminato nella kermesse che ieri ha trasformato il centro storico medievale in una piccola “agorà” della cultura. In un giorno sono stati venduti oltre duemila volumi.

Tre piazze, per l’occasione intitolate a Gianni Rodari, Giorgio Vasari e Gabriele D’Annunzio si sono trasformate in “libri” a cielo aperto.Volumi usati, qualcuno un po' ingiallito, scarabocchiato, sbilenco, con le pagine a orecchie, eppure ognuno testimone di vite, case, persone, storie: un libro nel libro. In ogni piazza il libro era in mostra ma aveva anche una voce: attori hanno letto brani, declamato poesie, reso il contesto una full immersion nelle parole. Potere dei libri, magia della lettura

Non è finita qui: in piazza del Municipio i libri si sono raccontati attraverso chi li ha scritti, con gli autori in concorso al Premio letterario Santucce Storm Festival, promosso dal Comune in collaborazione con Icec. Tutto in un libro.

Lucia Bigozzi
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno