Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:AREZZO11°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Festival Economia, la ministra per la Famiglia Roccella contestata. Lei: «C'è un'ostilità verso il mondo della maternità»

Cronaca venerdì 10 giugno 2022 ore 10:55

Va a cercare i funghi e si perde in mezzo al bosco

Donna di 70 anni esce con i familiari ma poi si allontana e perde l’orientamento. Ritrovata sana e salva da carabinieri e volontari



CAPRESE MICHELANGELO — Va a cercare funghi ma si perde. Ritrovata da volontari e carabinieri.

Erano le 20 circa di ieri quando una telefonata al 112 ha messo in allarme le forze dell’ordine per la scomparsa di una persona. Una settantenne biturgense, che era andata con i familiari in cerca di funghi e che perciò si era addentrata nelle montagne del Comune di Caprese Michelangelo, dove ad un certo punto ha perso l’orientamento.

Quando si è resa conto di essersi allontanata dalla sua compagnia era già troppo tardi. Ha provato a chiamare i suoi parenti, a gridare aiuto, ma nulla da fare. Per fortuna aveva con sé il cellulare e abbastanza copertura di segnale per restare in contatto telefonico, ma non sapeva come dare indicazioni circa la sua esatta posizione e, per di più, non sapeva usare la tecnologia gps degli smatphone. Così, col sopraggiungere del buio della serata, nel bel mezzo del bosco, si è vista persa.

Non è rimasto altro da fare che chiamare in aiuto i carabinieri, che hanno subito avviato il protocollo di ricerca per le persone scomparse.

Carabinieri di Caprese Michelangelo, della Stazione Forestale di Sansepolcro e vigili del fuoco sono riusciti a geolocalizzare il segnale telefonico della signora, restringendo il campo delle ricerche individuando la zona in cui si trovava.

Fondamentale è stata la partecipazione di un gruppo di volontari di Caprese Michelangelo, conoscitori dell’area individuata dai carabinieri e che partecipando sono riusciti a ritrovarla sana, salva e molto impaurita, restituendola all’affetto e alle cure della famiglia.

“Per cercatori di funghi, soprattutto se inesperti dei boschi, sarebbe ideale l’utilizzo di un Gps che non richiede neppure l’utilizzo di una rete internet. In assenza di questo validissimo strumento o di altri simili congegni elettronici di provata efficacia, è necessaria davvero tanta prudenza” raccomandano dall’Arma.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno