Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:29 METEO:AREZZO13°25°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 28 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
«La soia»: la versione originale (e simpatica) della hit sanremese di Angelina Mango

Sport mercoledì 15 marzo 2023 ore 09:15

In sella ad Arezzo i più bravi cavalieri del mondo

Dal 21 marzo al 16 aprile torna il Toscana Tour, concorso internazionale di salto ostacoli. Montepremi totale da 800mila euro per mille partecipanti



AREZZO — Per quattro settimane, dal 21 marzo al 16 aprile, i più grandi cavalieri del mondo saranno protagonisti ad Arezzo. Merito di Toscana Tour, il concorso internazionale di salto ostacoli organizzato da Arezzo Equestrian Centre con il patrocinio del Comune di Arezzo e la collaborazione di Fieracavalli Verona che quest’anno taglia il traguardo delle diciassette edizioni.

Quattro Gran Premi, mille cavalli a settimana, millecinquecento cavalieri e amazzoni provenienti da trenta nazioni e un montepremi totale di € 800.000,00: questi sono solamente alcuni dei numeri che caratterizzeranno uno degli eventi più amati non solo dagli addetti ai lavori, ma anche da tantissimi appassionati che ogni anno “invadono” il centro equestre di San Zeno per passare giornate di svago e spensieratezza in un contesto sportivo di altissimo livello.

I riflettori del tour saranno puntati, come ormai accade dal 2005, sugli iconici campi gara in erba e sabbia silicea intitolati ai celebri scrittori e poeti del passato: Giovanni Boccaccio, Dante Alighieri, Francesco Petrarca e Giorgio Vasari. È qui che i migliori atleti del jumping mondiale faranno saltare i loro cavalli ad altezze fino ad 1.60 mt: tra questi spicca il nome dello svedese Peder Fredricson, campione olimpico in carica grazie all’oro conquistato nella gara a squadre ai Giochi di Tokyo 2020 e argento individuale. Ma non solo: campione europeo individuale e argento a squadre a Goteborg (2017), Fredricson è sempre salito sul podio nelle ultime Olimpiadi conquistando un argento individuale a Rio 2016 e un argento a squadre ad Atene 2004.

Insieme a lui non mancheranno altri straordinari cavalieri come il brasiliano Marlon Modolo Zanotelli, attualmente il 7° cavaliere più forte del mondo secondo la ranking FEI, l’inossidabile Michael Whitaker, asso britannico che riesce ancora ad impressionare il pubblico all’età di 62 anni e il celebre Roger-Yves Bost, campione francese che ha conquistato tre medaglie d’oro tra Olimpiadi, Mondiali e Europei, oltre a ben 4 gran premi nella storia di Toscana Tour (2007, 2012, 2013, 2014).

Tra gli azzurri i protagonisti più attesi sono Federica Ciriesi, campionessa italiana in carica, il carabiniere Emanuele Gaudiano, forte di due presenze alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 e Tokyo 2021, Piergiorgio Bucci, vincitore della Coppa delle Nazioni nel CSIO di Roma 2017 e detentore della medaglia d’argento ai Campionati Europei di Windsor nel 2009, Alberto Zorzi, talento internazionale in forza all’Esercito, l’aviere Giulia Martinengo Marquet, campionessa italiana proprio ad Arezzo nel 2018 e i giovani Giacomo Casadei, Filippo Bologni e Guido Franchi. Anche quest’anno non poteva mancare Gianni Govoni, primo nell’albo d’oro di Toscana Tour con 7 Gran Premi vinti e unico azzurro ad aver partecipato a 2 Olimpiadi, 3 Campionati del Mondo, 10 europei, 3 giochi del mediterraneo e 1 finale di Coppa del Mondo.

“Cavalli e cavalieri fanno parte della tradizione della nostra città, e il Toscana Tour ben si combina con questa nostra peculiarità – commenta il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli. – Grazie aIl’Equestrian Centre, realtà d’eccellenza nel panorama dell’equitazione, non soltanto Arezzo ospiterà una manifestazione di livello internazionale e di grande prestigio, ma per quattro settimane avrà l’occasione di far conoscere le sue bellezze ad un pubblico proveniente da tutto il mondo. Grazie a Riccardo Boricchi e Carlo Bernardini per aver voluto condividere con la città un evento così speciale, e rafforzare anno dopo anno il legame con Arezzo”.

“Per il Comune di Arezzo è un onore patrocinare e sostenere la nuova edizione del Toscana Tour che, come le edizioni precedenti, porterà ad Arezzo atleti di fama internazionale ed enormi ricadute per tutto il settore turistico ricettivo" ha detto l’assessore allo Sport Federico Scapecchi.

“Arezzo Equestrian Centre sarà la patria dell’equitazione internazionale per quattro settimane, con cavalieri di altissimo livello e oltre mille cavalli scuderizzati a settimana: possiamo dire che siamo veramente tornati a pieno regime. La nostra volontà è di condividere questo grande evento con la città di Arezzo, per questo abbiamo organizzato una cena speciale per il lancio di Toscana Tour 2023 e del circuito a squadre Italian Champions Tour sotto il loggiato vasariano di piazza Grande, il cuore della città” è il commento degli show directors Riccardo Boricchi e Carlo Bernardini”.

"Per me è motivo di orgoglio avere nella mia regione un evento conosciuto in tutto il mondo - ha sottolineato Stefano Serni, presidente della Fise Toscana - questo evento permette anche ai cavalieri toscani di confrontarsi con i top riders piu forti del mondo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno