Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:04 METEO:AREZZO11°20°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 21 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sorrentino: «Parthenope? Il miracolo della giovinezza»

Attualità venerdì 03 dicembre 2021 ore 16:20

Ad Arezzo si formano manager dell'import-export

Riparte il master executive di primo livello in "Sviluppo e internazionalizzazione delle piccole e medie imprese" giunto alla sesta edizione



AREZZO — Arezzo è una delle province italiane con il maggior grado di apertura ai mercati esteri. Questo è un dato di fatto ed a supportarlo ci sono i numeri: nel 2020 il valore complessivo delle esportazioni nell'Aretino è cresciuto complessivamente di oltre 2,2 miliardi di euro (+24,5% in termini percentuali) rispetto al 2019, attestandosi a più di 11,4 miliardi di euro. 

La provincia ha la migliore performance a livello regionale ed insieme a quella di Siena: sono gli unici due territori ad incrementare le vendite all’estero rispetto al 2019. Negli ultimi dieci anni le esportazioni aretine in valori correnti hanno registrato un incremento decisamente superiore sia rispetto alla Toscana che all’Italia. Una realtà economica, quindi, proiettata verso i mercati esteri che necessità, per questo motivo, di figure professionali con una formazione particolarmente specialistica.

E’ questa esigenza che ha spinto l'Università di Siena ad organizzare il Master executive di primo livello in "Sviluppo e internazionalizzazione delle piccole e medie imprese", giunto alla sua esta edizione.

Master che è stato presentato questa mattina, in Camera di Commercio, dal Prorettore dell'Università di Siena, Professoressa Sonia Carmignani, dalla Presidente del Polo Universitario Aretino Silvia Chiassai, dal Presidente dell'Ente camerale Massimo Guasconi, dal Segretario Generale della Camera di Commercio Marco Randellini e dal Direttore del Master Claudio Melacarne.

L’obbiettivo del Master è quello di formare import-export manager capaci di operare nei mercati esteri con un approccio interdisciplinare - aziendale, giuridico e linguistico - e con una elevata conoscenza del contesto sociale, economico e politico delle aree geografiche più interessanti per le prospettive di penetrazione commerciale: Cina, Paesi Arabi, Russia e Nord America.

Il corso, che prevede lezioni in presenza e on line, oltre a stage, case studies, laboratori e seminari, è rivolto a laureati, imprenditori e professionisti i quali frequenteranno anche un percorso specifico con insegnanti madrelingua per acquisire piena padronanza dell’inglese commerciale ed economico al livello del Business English Certificates (Bec).

La scadenza del bando per la partecipazione al Master è prevista entro dicembre e le lezioni inizieranno a fine gennaio.

Per maggiori informazioni è disponibile la segreteria didattica: master.sipmi@unisi,it 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno