Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:00 METEO:AREZZO18°34°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 13 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Dagli Usa a Milano per sentire Taylor Swift: «Qui molto più economico»
Dagli Usa a Milano per sentire Taylor Swift: «Qui molto più economico»

Attualità martedì 30 giugno 2015 ore 13:13

Agricoltura e infortuni, incontri per la sicurezza

Un progetto del dipartimento di prevenzione per aumentare le misure di sicurezza attraverso incontri organizzati con le associazioni di categoria



AREZZO — Si tratta di eventi in linea con i dati statistici Inail degli ultimi anni, da mettere in relazione soprattutto al maggior utilizzo della trattrice, la manutenzione ordinaria delle campagne e delle rispettive vie di accesso.

In particolare, dall'analisi di questi infortuni è emerso il mancato adeguamento delle macchine con i sistemi di sicurezza previsti (roll-bar, cinture di sicurezza etc). E anche quando questi sistemi sono presenti, non sono pienamente utilizzati per una scarsa “percezione” del rischio legata ai diversi utilizzi delle macchine e alla loro risposta in condizioni di emergenza o ambientali avverse.

Le strutture della prevenzione della Asl che si occupano di questi argomenti, fanno riferimento al Documento di Valutazione del Rischio (DVR) comprese le procedure specifiche e le modalità operative per l'attuazione delle misure di sicurezza da realizzare.

Nelle attività valutate dagli operatori, sia in presenza di un infortunio, ma anche nei controlli routinari, il percorso di valutazione del rischio risulta di difficile applicazione. Chi lavora in agricoltura, sia in forma professionale che privata o hobbistica, dovrà perseguire una corretta valutazione del rischio e produrre e applicare delle stringenti procedure di sicurezza.

Una ulteriore azione da intraprendere è legata alla formazione e soprattutto alla qualificazione degli addetti alla conduzione dei mezzi: il supporto di un “patentino” abilitante alla guida del trattore è un prerequisito importante a questo scopo.

Le strutture della Prevenzione del Valdarno, insieme alle Associazioni del settore agricolo-forestale, hanno quindi organizzato tre incontri nei comuni di Loro Ciuffenna, Bucine e Montevarchi in cui esaminare, insieme agli operatori (lavoratori, datori di lavoro, coltivatori diretti, hobbisti...), alcuni temi: dalle attrezzature (modalità di uso e normativa) alle procedure, dai ruoli alle responsabilità delle figure coinvolte. Queste le date in programma:

- MONTEVARCHI, 14 luglio ore 17/19 presso la "Sala Paul Harris" - Ospedale del Valdarno

- LORO CIUFFENNA, 22 luglio ore 17/19 presso "la Filanda" Comune di Loro Ciuffenna

- BUCINE, 29 luglio ore 17/19 presso la "Sala Palazzo Graci" Comune di Bucine

Sul piano operativo è stato previsto anche un incremento dell'attività di vigilanza sul territorio per una verifica del rispetto delle norme di salute e sicurezza previste, con attenzione alle macchine agricole, in particolare nei periodi a maggiore utilizzo di attrezzature per l'attività nei campi o determinati lavori quali la vendemmia.

Le attività messe in atto dal Dipartimento di prevenzione del Valdarno vanno a inserirsi in un progetto più ampio, finalizzato alla costruzione sul territorio di una rete con i lavoratori e le associazioni del settore, per sviluppare nei datori di lavoro capacità autonome di valutazione del livello di sicurezza aziendale e per aumentare nei lavoratori la percezione del rischio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno