Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:59 METEO:AREZZO18°32°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 19 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord: ritorno al 1950? Putin consacra la “monarchia rossa”

Attualità venerdì 10 maggio 2024 ore 17:00

Al via la 43esima edizione di Oroarezzo

Oltre 370 i brand espositori, 87% italiani e per oltre la metà provenienti dalla Toscana. Da 60 Paesi circa 400 buyer ospitati



AREZZO — Apre domani, sabato 11, la 43ª edizione di Oroarezzo: la manifestazione di Italian Exhibition Group (IEG) ospita e valorizza ad Arezzo Fiere e Congressi il meglio della produzione orafa e gioielliera Made in Italy fino a martedì 14 maggio.

L’opening ceremony. L’inaugurazione è prevista alle 11:30, in Auditorium i saluti istituzionali di Maurizio Renzo Ermeti, presidente Italian Exhibition Group, del sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli e del presidente della Provincia Alessandro Polcrì, di Massimo Guasconi, presidente Camera di Commercio Arezzo-Siena e di Ferrer Vannetti, presidente Arezzo Fiere e Congressi. A seguire, la tavola rotonda “Oroarezzo al centro della manifattura italiana d'eccellenza nel mondo” condotta da Nicola Saldutti, caporedattore Economia del Corriere della Sera, con ospiti Mauro Benvenuto, presidente Consulta provinciale dei produttori orafi e argentieri di Arezzo, Matteo Masini, Ufficio beni di consumo ICE Agenzia, Leonardo Marras, assessore Economia e Attività Produttive Regione Toscana e dell’on. Tiziana Nisini, vicepresidente XI Commissione Lavoro pubblico e privato. Benedice la manifestazione mons. Andrea Migliavacca, vescovo di Arezzo, Cortona e San Sepolcro.

OROAREZZO 43ª edizione, temi e numeri. Dalla manifattura al design, dalle tecnologie alla sostenibilità con un nuovo incontro tra industria orafa e quella dell’accessorio moda, fino alla formazione degli operatori del settore di oggi e di domani, Oroarezzo è la piattaforma di riferimento internazionale per la manifattura Made in Italy, in particolare la produzione unbranded o “white label”. Saranno presenti oltre 370 brand espositori. Di questi, l’87% italiani e il 13% esteri. Per oreficeria e gioielleria, il 52% dei brand italiani proviene dalla Toscana. Altre regioni rappresentate sono Veneto, Lombardia e Piemonte. I buyer esteri ospitati e altamente profilati grazie alla sinergia tra ICE Agenzia, Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale e i regional advisor di IEG sono circa 400, provenienti da 60 Paesi (erano 55 nel 2023). Il rapporto è di oltre un buyer ospitato per azienda. L’offerta merceologica vede in fiera: oreficeria e gioielleria, semi-lavorati e componenti, pietre preziose e semipreziose (65% dell’offerta). Tecnologie per il settore orafo (17% dell’offerta). Cash & carry (13%), visual merchandising e packaging (5%).

IEG ha potenziato l’offerta di eventi e convegni dedicati alla filiera. Tra i vari temi: le tecnologie per il trattamento delle superfici tra oreficeria e accessorio moda, il presente e il futuro del commercio al dettaglio per le gioiellerie; l’accessorio moda, e infine il Career Day, che manifesta l’impegno tangibile di IEG assieme alla Consulta, Fondazione ITS TAB Turismo, Arte e Beni culturali, l’Università di Siena per mettere in contatto domanda e offerta formativa scolastica. Oroarezzo sarà anche vetrina delle creazioni in concorso alla 33ª edizione di Première e aperto agli studenti delle scuole orafe con la categoria “Talents”.

Fatturato, export, occupazione: i dati di settore 2023. Arezzo nel 2023 si conferma il distretto leader in Italia per le esportazioni di oreficeria, argenteria e gioielleria. Secondo i dati ISTAT elaborati dal Centro Studi Confindustria Federorafi, nel periodo gennaio-dicembre dello scorso anno l’export aretino di settore vale 3,491 mld con un +9,4% sul 2022. Il distretto vale da solo il 30,5% del totale dell’export orafo nazionale.

I principali mercati di destinazione della manifattura aretina sono, per volumi: Turchia con 760,8 mln (+109%), Emirati Arabi Uniti con 685 mln (-6%), Stati Uniti a 471 mln (+17,8%), Hong Kong con 235,9 mln (+20%) e Francia con 228,5 mln (-0,7%).

Lo scenario nazionale vede continuare il trend positivo di settore. Il fatturato 2023 registra una crescita del 10,2%, per 11,97 mld di euro. Anche l’export è cresciuto a doppia cifra: +11,1%, pari a 10,9 mld di euro, di cui 10,1 miliardi generati dalla gioielleria da indosso (+10,6%), con il +12,1% per quella in oro; stabile quella in argento (+0,4%). Favorevole la dinamica dell’occupazione: in aumento di 936 unità gli addetti (+2,9% su base annua).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno