Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:54 METEO:AREZZO11°21°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 13 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Bagarre al Senato: l'opposizione mostra il tricolore e Ronzulli sospende la seduta

Cronaca martedì 09 giugno 2020 ore 10:12

Evoluzione truffe online, beccati dai Carabinieri

Smascherato un giro d'affari di diverse migliaia di euro. I malfattori convincevano i venditori a inserire il codice Postamat per accrediti veloci



ANGHIARI — Le truffe online si evolvono e adesso ingannano pure i venditori dei beni. Il carabinieri di Anghiari hanno smascherato un giro di affari di diverse migliaia di euro e denunciato 4 persone tutte del nord Italia.

Gli autori, tutti facenti capo ad un soggetto, si occupavano di selezionare inserzionisti online e dopo averli contattati, li invitavano a recarsi presso il più vicino sportello bancomat. Guidandoli telefonicamente, poi, con modi affabili e gentili li invitavano a inserire un codice al postamat facendo credere alla vittima che sarebbe stato il sistema più rapido per farsi accreditare il denaro. Questo invece consentiva ai malfattori di poter avere accesso ai conti degli ignari venditori che, ovviamente, ne approfittavano.  

I carabinieri, partendo da un caso in cui la vittima è stata un cittadino di Anghiari sono risaliti alle transazioni dell’ultimo anno, tutte effettuate su conti di prestanome, hanno ricostruito il modus operandi del gruppo e poi individuato un ulteriore soggetto, il “capo”, che aveva il compito di riciclare il denaro e ridistribuirlo ai truffatori su ulteriori conti della medesima società. 

L’attività, complessa e di natura tecnica, ha consentito di bloccare tutti i conti in parola, ponendo fine alle truffe e al conseguente riciclaggio dei proventi illeciti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno