comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 16°27° 
Domani 14°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 16 luglio 2020
corriere tv
Bomba d'acqua a Palermo, le auto galleggiano sulle strade

Cronaca lunedì 29 giugno 2020 ore 19:20

Geometra accoltellato, l'operaio aveva già colpito

geometra accoltellato

L'aggressore che ha ferito al collo un tecnico comunale si è consegnato ai Carabinieri. E' accusato di tentato omicidio aggravato dalla premeditazione



AREZZO — Recidivo e con le stesse modalità di azione. Venticinque anni fa aveva aggredito un collega negli spogliatoi del deposito di Manutenzione del Comune di Arezzo. 

Un particolare emerso dalle indagini sull'aggressione accaduta stamani poco prima delle 11 negli uffici della Manutenzione, in via Tagliamento. 

Secondo la ricostruzione delle forze dell'ordine, l'operaio ha ferito alla gola Mario Mastrantone, 47 anni, sferrando un fendente con un coltello da cucina che si era portato da casa. 

Tra i due non vi sarebbe stato un diverbio ma tutto sarebbe avvenuto all'improvviso. L'operaio si sarebbe scagliato contro il geometra provocandogli una ferita lacero-contusa alla gola che i medici dell'ospedale San Donato dove è stato ricoverato, hanno giudicato guaribile in venti giorni. Gli uomini della Squadra Mobile e della Scientifica hanno squestrato il coltello, rinvenuto sul posto.

Subito dopo l'aggressione, l'operaio si è allontanato dall'edificio di via Tagliamento a bordo della propria auto, facendo perdere le tracce. Ma la fuga è durata poco. 

E' scattata la caccia all'uomo che ha impegnato le forze dell'ordine anche se è stato solo questione di tempo. Poco dopo mezziogiorno, l'uomo si è presentato nella caserma del Comando Provinciale Carabinieri manifestando l'intenzione di costituirsi. 

Nel corso degli accertamenti ai Carabinieri della Compagnia di Arezzo e ai colleghi della Squadra Mobile della Questura è apparso chiaro che l’operaio non fosse pienamente in sé. 

E' stato infatti verificato che venticinque anni fa era stato protagonista di un analogo episodio: in quel caso aveva aggredito un collega ma con la stessa modalità dell'azione di oggi. Secondo quanto riferito dagli investigatori, nel precedente episodio si era parlato di una persona affetta da manìe di persecuzione. 

Quando si è consegnato ai carabinieri, l'operaio non ha detto nulla sui motivi che avrebbero scatenato l'aggressione. E' stato trasferito nel carcere di Arezzo con l'accusa di tentato omicidio aggravato dalla premeditazione.

Sulla vicenda il Comune di Arezzo in una nota fa sapere che il geometra Mastrantone è stato "aggredito da un dipendente in cura per problemi psichici. In piena collaborazione con gli inquirenti, l'amministrazione comunale avvierà un’indagine interna per fare luce sulle dinamiche che hanno portato al folle gesto e adotterà i provvedimenti necessari". 

Già stamani, subito dopo l'accaduto il sindaco Alessandro Ghinelli si è recato in ospedale per "portare la mia solidarietà al geometra Mario Mastrantone. Nonostante fosse ancora sotto shock, ho avuto la possibilità di scambiare con lui qualche parola, mantenendo la distanza interpersonale di sicurezza. Gli ho testimoniato la vicinanza mia e di tutta la struttura comunale, augurandogli una pronta guarigione. Per fortuna il colpo di coltello di cui è stato vittima non ha lesionato organi vitali. Di questa vicenda conserverà un bruttissimo ricordo, la cicatrice sulla pelle ma anche la soddisfazione per gli attestati di stima che in queste ore gli stannomanifestando tante persone, me compreso. Prima di salutarlo, gli ho fatto presente che lo aspettiamo presto al lavoro".

Lucia Bigozzi
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità