Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:AREZZO13°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 20 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
L’allenatore della Fiorentina Italiano e la giornalista di Sky: ecco cosa è successo

Attualità giovedì 06 maggio 2021 ore 16:53

Al via corso di guida per stranieri, 80 iscritti

Prima lezione al centro di Villa Severi. Alta la percentuale delle donne che partecipano all'iniziativa voluta dal Comune in collaborazione con Cpia



AREZZO — Un'iniziativa nuova in Toscana e che guarda alla sicurezza stradale. E' partito il corso dedicato ai cittadini stranieri ed incentrato proprio nel dare nozioni utili alla guida. Il progetto, voluto fortemente dall'assessore Giovanna Carlettini, si svolge grazie al contributo della Polizia Municipale di Arezzo e al Centro provinciale per l’istruzione degli adulti.

Al corso hanno aderito ben 80 studenti di varie nazionalità, sia in presenza che via web, con un’alta percentuale di donne che sono state il 50% del totale. 

“Un successo a 360 gradi – dichiara Giovanna Carlettini assessore alle politiche immigratorie di integrazione e pari opportunità. Il percorso d’integrazione delle famiglie straniere nel tessuto sociale passa anche dalla valorizzazione del ruolo femminile. Essere autonome negli spostamenti è un primo passo importante. Il percorso linguistico/culturale è finalizzato a migliorare la comprensione della terminologia e del lessico utilizzati nel codice della strada. Sono convinta che solo con la conoscenza delle regole e il rispetto delle stesse si può avere una vera integrazione, per un miglioramento degli equilibri sociali, non sempre di facile gestione soprattutto nei quartieri più esposti. Attraverso la collaborazione con la Polizia Municipale e la professionalità degli agenti che da anni si occupano dei rapporti tra amministrazione e cittadini stranieri, possiamo riuscire a creare una convivenza più serena, soprattutto nella consapevolezza delle regole che disciplinano il nostro Paese”.

Soddisfatto anche il comandante Aldo Poponcini che ribadisce con forza l’importanza dell’educazione stradale come strumento della Polizia Municipale per l’approccio alla cittadinanza, a partire dall’insegnamento ai bambini, fino a raggiungere, in questo caso, la popolazione straniera che risiede stabilmente in città e che vuole integrarsi.
“La professionalità degli agenti, attraverso la collaborazione con i vari enti, è l’arma più importante della Polizia Municipale per fare prevenzione e trasmettere a tutti gli abitanti il senso di condivisione e vicinanza con le istituzioni”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno