Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:AREZZO16°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 18 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Accesa a Olimpia la torcia olimpica: inizia il viaggio verso l’inaugurazione di Parigi 2024

Sport lunedì 07 dicembre 2020 ore 12:20

Amaranto: duro confronto con i tifosi

L'ennesimo pesante KO interno è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Erano una trentina ad attendere l'arrivo della squadra al Minerva



AREZZO — La pesante sconfitta interna, l'ennesima di questi primi mesi di campionato che non hanno ancora mai visto gli amaranto vincenti fra le mura amiche, ha fatto traboccare il vaso. Una trentina di tifosi ha atteso ieri sera l'arrivo della squadra all'Hotel Minerva, per un confronto che è andato in scena appena il pullman con a bordo giocatori e staff si è fermato. Non è stata solo una semplice chiacchierata. I toni sono stati particolarmente accesi, con molti calciatori che sono stati aspramente redarguiti da chi ha deciso ieri di contestare non solo per il poker del Sudtirol, ma anche per le ultime prestazioni.

L'Arezzo occupa oggi di nuovo l'ultimo posto in classifica, anche se in coabitazione con il Fano, con quattro punti di distacco da chi precede. La situazione è brutta, eppure nelle prossime giornate ci sarebbe la possibilità di tirarsi davvero fuori da queste sabbie mobili. Il calendario mette infatti gli amaranto davanti a quattro scontri diretti nelle prossime cinque partite, ed è sicuramente in questo senso che va letto l'aspro confronto andato in scena ieri sera davanti all'albergo che ospita i ritiri prepartita della squadra.

D'altra parte lo ha chiaramente detto mister Camplone nelle interviste rilasciate ieri al termine della batosta interna con gli altoatesini. Serve immediatamente un cambio di mentalità, perché non ci sono motivi per cui l'Arezzo non possa e non debba rialzare la testa e ricominciare a correre. Società e tifosi sono stati fino ad oggi sempre accanto ai giocatori. Ci sono stati mille problemi in questi primi mesi della stagione, ma la strada davanti sembra tracciata e chiara: serve un cambio di rotta immediato per non veder naufragare la nave un poco per volta.

Gli amaranto saranno di scena mercoledì a Fermo, con i padroni di casa che sono la squadra che li precede in classifica, con 10 punti. Contemporaneamente, il Fano (6 punti) recupererà la gara rinviata con il Legnago, attualmente a quota 13 e che sarà ospite dell'Arezzo nell'ultima partita casalinga prima di Natale. Ma nel frattempo gli amaranto dovranno giocare anche con lo stesso Fano e successivamente con la Vis Pesaro, che di punti ne ha 12. Non solo, perché subito dopo la pausa natalizia ci sarà anche lo scontro diretto con il Ravenna, che oggi è fermo quota 10 come la Fermana. Nelle prossime 6 gare quindi, l'Arezzo affronterà 5 delle ultime 6. La possibilità di fare risultato, quindi punti, quindi di recuperare posizioni in classifica c'è. A patto di cambiare subito mentalità, fino già da mercoledì nella gara di Fermo. Come del resto ha chiesto già ieri sera Camplone. Come hanno sottolineato i tifosi che hanno atteso la squadra al Minerva.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno