Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:26 METEO:AREZZO10°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Joe Biden: «Donald Trump è un dittatore, vuole vendetta»

Cronaca sabato 27 agosto 2022 ore 21:25

Altro ricovero per Dengue nell'ospedale aretino

Scatta quindi una nuova disinfestazione intorno all’ospedale, anche della Gruccia. Intervento nella notte tra domenica 28 e lunedì 29 agosto



AREZZO -MONTEVARCHI — Ancora un ricovero per virus Dengue all'ospedale di Arezzo. Si tratta di una donna residente nel fiorentino, rientrata da Cuba. Prima si è recata all’ospedale della Gruccia poi è stata trasferita in malattie infettive al San Donato.

A tutela della salute e dell'igiene pubblica, al fine di prevenire malattie infettive trasmissibili attraverso la puntura degli insetti in particolare della zanzara tigre, è stato disposto, con una nuova ordinanza contingibile e urgente firmata dal sindaco Alessandro Ghinelli, un nuovo intervento di disinfestazione nella zona del San Donato.  Lo stesso verrà fatto anche alla Gruccia.

Come in precedenza, l'ordinanza prevede che nelle aree pubbliche, caditoie stradali e pozzetti, aree private, aree verdi di pertinenza delle abitazioni presenti nell’arco di 200 metri dall'ospedale San Donato, si procederà alla disinfestazione con insetticidi, tramite interventi sia adulticidi che larvicidi, e alla ricerca ed eliminazione dei focolai larvali peri-domestici con ispezioni “porta a porta” delle eventuali abitazioni comprese nell’area segnalata. Viene richiesto a tutti i residenti, amministratori condominiali, operatori commerciali, gestori di attività produttive e in generale a tutti coloro che abbiano l’effettiva disponibilità di aree aperte o abitazioni nelle aree interessate, di permettere l’accesso degli addetti alla disinfestazione per l’effettuazione dei trattamenti e di attenersi a quanto indicato dagli stessi.

Si ripetono le precauzioni da adottare durante il trattamento: restare al chiuso con finestre e porte ben chiuse e sospendere il funzionamento di impianti di ricambio d'aria; tenere al chiuso gli animali domestici e proteggere i loro ricoveri e suppellettili con teli di plastica; considerato che per effetto deriva i prodotti insetticidi potrebbero ricadere sui prodotti ortofrutticoli, si suggerisce, prima del trattamento, di raccogliere la verdura e la frutta degli orti o proteggere le piante con teli di plastica.

A seguito della disinfestazione si raccomanda di: rispettare un intervallo di 15 giorni prima di consumare frutta e verdura che siano state eventualmente irrorate con prodotti insetticidi, lavare abbondantemente e sbucciare la frutta prima dell'uso; procedere, con uso di guanti lavabili o a perdere, alla pulizia di mobili, suppellettili e giochi dei bambini lasciati all'esterno che siano stati esposti al trattamento; in caso di contatto accidentale con il prodotto insetticida, lavare abbondantemente la parte interessata con acqua e sapone.

Queste le strade interessate dall'intervento, che verrà effettuato nella notte tra domenica 28 e lunedì 29 agosto: Via Giuseppe Laschi - Via Pietro Nenni - Via Uguccione della Faggiola - Via Giovanni Acuto -Via Bettino Craxi - Via Giuseppe di Vittorio - Via Giovanni XXIII - Via Alcide de' Gasperi- Piazza San Donato - Via Antonio Pigafetta - Via Bartolomeo Diaz - Via Amerigo Vespucci- Via Curtatone - Via Paolo Toscanelli - Via Alessandro dal Borro - Via Cesare Battisti - Via Luigi Cittadini.

Il provvedimento rimane valido fino alla conclusione dei trattamenti che, in caso di pioggia, saranno rinviati al primo giorno utile.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno