Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:AREZZO19°37°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 24 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane

Attualità sabato 26 novembre 2016 ore 08:00

Aretino guida i pastai di Confartigianato

Piero Stocchi

Eletto per acclamazione, Piero Stocchi è il primo toscano a diventare presidente della categoria. "L'associazionismo è una grande risorsa"



AREZZO — Un altro prestigioso incarico nazionale per un aretino.

Piero Stocchi, titolare de La Rustica di Arezzo, è stato eletto presidente nazionale dell’Associazione Pastai di Confartigianato. L’elezione di Stocchi è avvenuta per acclamazione nella sede di Confartigianato a Roma. E’ la prima volta che un toscano diventa presidente nazionale della categoria, che in precedenza era stata guidata da artigiani di altre regioni, come il Veneto e le Marche. Stocchi era già da molti anni anche presidente regionale e provinciale dei Pastai.

Da più di trentanni in Confartigianato Arezzo, oltre 20 anni fa Stocchi fu tra i fondatori proprio dell’APPA, Associazione provinciale dei pastai aretini aderente a Confartigianato.

Come per la pasta fresca che produce, Stocchi ha fatto dell’amore e della passione per il lavoro, ingredienti fondamentali per portare avanti l’attività anche nell’associazione. “Questi sono i pilastri – commenta – sui quali mi sono sempre basato per tutto quello che faccio. In cambio di questo impegno ricevo una grande soddisfazione, che mi viene principalmente dai rapporti con i clienti, ma ho sempre creduto moltissimo anche nell’associazionismo, nello stare insieme per risolvere i problemi della categoria.”

E ora il primo impegno riguarda la nuova etichettatura dei prodotti. “Io credo – spiega Stocchi – che vada vista sotto l’aspetto positivo. Per noi artigiani, che usiamo prodotti freschi e di qualità è una grande occasione per farci pubblicità, per far conoscere i nostri prodotti e per far apprezzare le differenze rispetto alla produzione dell’industria. Il consumatore deve sapere quello che mangia e questa è una magnifica occasione per fargli comprendere la qualità della pasta fresca, non pastorizzata, e prodotta con ingredienti di primissima scelta e del territorio. Ai clienti rivolgo sempre l’invito a leggere le etichette, in questo modo noi presentiamo i nostri figli, ovvero i nostri prodotti.”

Stocchi è anche “Maestro Artigiano” insieme alla moglie, Lina Sposato, e la “Rustica” è accreditata come “Bottega Scuola”.

“Da me – racconta – vengono in tanti, da tutto il mondo, per imparare questa nobile arte. E’ gente che vuole fare una scelta di vita, come l’ultimo imprenditore, un Libanese milionario, che vuole investire in un ristorante di qualità nel suo Paese, dove servirà ai clienti la pasta fresca ed è venuto qui ad imparare come si fa”.

Da sempre Stocchi è inoltre impegnato a promuovere la sinergia e la collaborazione fra il mondo del lavoro e quello della scuola. “Ho visto arrivare tantissimi studenti a livello nazionale, ma anche internazionale. Collaboriamo anche con l’Università dell’Oklaoma.”

Un sogno da realizzare? “Si – conclude Stocchi – vorrei portare l’esperienza della formazione, con la formula della Bottega Scuola, a livello nazionale.”


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno