Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:27 METEO:AREZZO13°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 24 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Nave da crociera in fase di ormeggio finisce contro la banchina in Turchia

Attualità domenica 18 settembre 2016 ore 16:00

Metti ancora alla guida degli antennisti toscani

Incarico rinnovato in seno alla Confartigianato. “Impegno costante per aggiornamento e qualità degli impianti”



AREZZO — Alessandro Metti è stato confermato presidente regionale degli Antennisti di Confartigianato. Alessandro Metti, che è anche presidente provinciale della categoria, è da sempre particolarmente impegnato per favorire l'aggiornamento professionale dei colleghi e per sensibilizzare i cittadini affinché si affidino a professionisti esperti in grado di istallare impianti in linea con le leggi e a perfetta regola d'arte. 

“Il mondo dell’installatore è sempre in fermento – spiega Metti - leggi che cambiano, normative nuove, introduzione sul mercato di nuovi standard, ecc. In questo contesto, ogni operatore è chiamato a rinnovare la propria conoscenza professionale, sia dal punto di vista legislativo che tecnologico. E per ogni mercato che si rispetti, qualsiasi attore che vi prende parte deve costantemente modificare l’approccio verso un utente anch’esso in continua trasformazione.” 

L'impegno di Alessandro Metti è rivolto particolarmente alla tutela della qualità e della sicurezza, contro l'improvvisazione. “E' importante – ribadisce - rivolgersi sempre ad un antennista evitando di far eseguire questi lavori ad altre figure che sono prive di competenze e di strumentazioni adeguate e rischiano di creare danni non solo all'utente ma anche, talvolta, alle abitazioni vicine.

“In Italia – ribadisce Metti – tante cose stanno cambiando, ma in molti fanno fatica a digerire l’evoluzione normativa, l'intento non è quello di generare provvedimenti repressivi, ma di fare sì che ogni impianto risulti realizzato a norma di legge. Dunque spazio alle occasioni di formazione e informazione, per accrescere la professionalità adeguandola alle novità, siano esse tecniche che legislative”. 

Sono inoltre in corso contatti con le associazioni degli amministratori, in particolare con ANACI (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari), per far si che gli amministratori siano messi i grado di valutare la congruità della documentazione che viene rilasciata dagli installatori.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno