Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:02 METEO:AREZZO15°25°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 25 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Kenya, scene di guerriglia urbana: i manifestanti prendono d'assalto gli edifici del Parlamento
Kenya, scene di guerriglia urbana: i manifestanti prendono d'assalto gli edifici del Parlamento

Attualità sabato 08 gennaio 2022 ore 10:17

Asl cerca volontari per eseguire vaccini e tamponi

Pubblicata una manifestazione di interesse rivolta a soggetti del terzo settore. Ecco come fare per aderire all'iniziativa e stipulare la convenzione



AREZZO — Le richieste sono tante ed il persona è poco. In questa stagione, contraddistinta dalla grande mole di vaccini e tamponi, la Asl corre ai ripari e cerca volontari tra le associazioni del terzo settore e privati accreditati in grado di dare una mano per somministrare il siero ed eseguire tamponi molecolari e antigenici rapidi.

Pertanto è stata pubblicata una manifestazione d'interesse rivolta proprio alle organizzazioni di volontariatoassociazioni di promozione sociale e privati in possesso dei dovuti requisiti, finalizzata a stipulare una vera e propria convenzione per erogare questi servizi. 

Le prestazioni sanitarie possono essere erogate nelle sedi messe a disposizione dell’Azienda, al domicilio degli assistiti, in favore di assistiti ospiti di strutture residenziali extra-ospedaliere o in sedi messe a disposizione dai soggetti interessati.

Le domande dovranno essere presentate entro lunedì 10 gennaio, quando verrà predisposto un primo elenco dei soggetti interessati, ma la possibilità di aderire resterà aperta anche successivamente. L’elenco stesso resterà in vigore fino al 31 dicembre 2022.
Presenza del personale, logistica e rapporti organizzativi con l’Asl Toscana sud est sono indicati nella manifestazione d’interesse. Con ogni associazione o privato accreditato sarà stipulata un’apposita convenzione, che prevederà tra l’altro una remunerazione per ogni prestazione a titolo di rimborso omnicomprensivo delle spese effettivamente sostenute e documentate.

“Il terzo settore e i privati accreditati hanno dato un sostegno importante al sistema sanitario per fronteggiare il Covid – afferma Antonio D’Urso, direttore generale dell’Asl Toscana sud est – e adesso, in una fase in cui la risalita della curva epidemiologica richiede un rinnovato sforzo a tutti noi, apriamo alla possibilità di una ulteriore collaborazione per la somministrazione dei vaccini e l’effettuazione dei tamponi. Siamo convinti che, come sempre, avremo una risposta importante che ci consentirà di ampliare i meccanismi di assistenza ai cittadini in un momento di particolare bisogno”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno