Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:AREZZO20°35°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip

Attualità martedì 24 gennaio 2017 ore 07:00

Bando per le agevolazioni sull'acqua

Sono destinate alle famiglie numerose e alle utenze deboli. Ecco i requisiti per poter accedere e la scadenza per le domande



AREZZO — Nuove Acque, il gestore del servizio idrico della provincia di Arezzo e parte di quella di Siena, ha pubblicato oggi i due bandi per accedere alle agevolazioni tariffarie previste per le famiglie numerose e per le utenze “deboli”

Ci sarà tempo fino al 30 aprile 2017 per presentare la domanda di accesso ai contributi, previa verifica dei requisiti da parte della società.

Il bando per le famiglie numerose è una novità introdotta quest’anno da Nuove Acque per i nuclei familiari composti da almeno 4 figli a carico residenti in uno dei comuni della Conferenza Territoriale 4 Alto Valdarno. L’agevolazione sarà interamente finanziata con risorse proprie della società attraverso un fondo di 50 mila euro per il 2017. Per poter usufruire del contributo, sarà sufficiente presentare la domanda compilata e sottoscritta, utilizzando il modello predisposto che potrà essere scaricato dal sito www.nuoveacque.it, dove saranno pubblicate tutte le informazioni relative. Alla domanda dovrà essere allegata la certificazione ISEE in corso di validità, che dimostri un valore del reddito familiare inferiore a 16.000 euro. Il contributo sarà erogato in parti uguali, in proporzione al numero degli aventi diritto, fino al raggiungimento dell’importo stanziato da Nuove Acque per il 2017 e fino al limite massimo di 500 euro e che comunque non potrà essere superiore al corrispettivo fatturato per l’anno di competenza 2017. La domanda dovrà essere presentata dall’utente domestico residente o da persona adeguatamente delegata; il richiedente deve risultare intestatario del relativo contratto di fornitura idrica; la domanda può essere presentata anche nel caso di utenza condominiale, fermo restando che deve riferirsi all’abitazione di residenza. In caso di utenza condominiale il richiedente dovrà allegare alla domanda anche un apposito modulo sottoscritto e firmato dall’amministratore del condominio.

Per il 2017 vengono confermate anche le agevolazioni tariffarie per le utenze deboli, che saranno erogate con una nuova rispetto al passato. Anche per gli utenti “domestici residenti”, indipendentemente dal numero dei componenti il nucleo familiare, sarà aperto un bando fino al 30 aprile 2017 per poter accedere alle consuete riduzioni tariffarie previste, per coloro che hanno una soglia ISEE inferiore a 8.030 euro. Il finanziamento sarà prelevato dal FONI (Fondo Nuovi Investimenti) e ripartito in maniera proporzionale fra gli aventi diritto, secondo i criteri e i parametri previsti dal regolamento regionale che tengono conto del corrispettivo dell’anno precedente. L’importo a disposizione del bando sarà pari al 90% della quota FONI destinata all’agevolazione; il restante 10% sarà assegnato entro il 31 ottobre 2017 su indicazione dei Comuni.

Le due agevolazioni non sono cumulabili. Tutte le informazioni sul bando per le famiglie numerose e più in generale sulle tariffe sociali saranno reperibili attraverso i consueti canali aziendali di comunicazione al pubblico (sportelli, sito internet e call center 800 391739).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno