Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:00 METEO:AREZZO18°35°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 14 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dell'attentato a Donald Trump durante un comizio in Pennsylvania: gli spari e le grida di terrore
Il video dell'attentato a Donald Trump durante un comizio in Pennsylvania: gli spari e le grida di terrore

Spettacoli mercoledì 17 maggio 2017 ore 09:30

Bob Corn torna sul palco di "Aperivinile Live"

Dopo il successo di ottobre, Bob Corn torna ad Arezzo in occasione dell'ultimo appuntamento. Il dj set è affidato, come di consueto, a "Mystic Fried"



AREZZO — "Quando Bob Corn chiama Arezzo risponde!" con queste parole era stato annunciato nei giorni scorsi l'atteso ritorno del cantautore modenese sul palco del Tuscanative, in occasione dell'ultimo appuntamento della rassegna "Aperivinile Live".

"Tiziano tornerà – ha dichiarato il direttore artistico Diego Nicchi – per chiudere un cerchio e augurare buon auspicio alla nuova stagione che verrà, come? Accompagnato dalla sua fedele chitarra, la sua voce, le sue canzoni e le sue incredibili storie che lo hanno reso celebre nel panorama indipendente italiano".

Un'occasione che, siamo sicuri, i suoi numerosi fan aretini non si lasceranno scappare.

Il live, in programma questa sera, sarà preceduto a partire dalle 19 dal dj set "Mystic Fried".


BIOGRAFIA. Tiziano Sgarbi, meglio conosciuto come Bob Corn, inizia la sua carriera di musicista negli anni ’90 con il gruppo grunge Fooltribe, con il quale non arriverà mai al debutto discografico, ma dal quale trarrà il futuro nome per la sua etichetta ed il marchio con cui organizza concerti e festival. 

Nel 2001 inizia a comporre canzoni con il nome Bob Corn, che vedrà il debutto discografico nel 2004 con “Sad punk and pasta for breakfast” dando vita ad un sound folk dalle melodie pacate ed intimiste, al quale seguiranno “Songs from the spiders house” (2006), “We don’t need the outside” (2007), “From The Wooden Floor” (2009), “The Watermelon Dream” (2011), “Songs to the wind” (2012). In 10 anni di attività Bob Corn ha portato la propria musica un po’ ovunque in Europa e Nord America, suonando con artisti del calibro di Xiu Xiu,Disonaur Jr, Will Oldham e Sodastream.

La sua lunga barba da folk singer, la sua voce e la sua fedele chitarra sono le uniche cose che Tiziano frappone tra sé e il pubblico, le sue storie l’unico ponte possibile, un ponte robusto ma allo stesso tempo fragile e delicato; amori irrisolti, versi nostalgici, parole libere, distanze mai colmate, sorrisi…nonostante tutto.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno