Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:15 METEO:AREZZO19°37°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 15 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lenny Kravitz in concerto interrotto dalla videochiamata di Denzel Washington
Lenny Kravitz in concerto interrotto dalla videochiamata di Denzel Washington

Attualità domenica 06 dicembre 2020 ore 06:45

Cambia il colore e scatta lo shopping di Natale

Da stamani tutti i negozi aperti fino alle 21. Restano chiusi bar e ristoranti. Le signore tornano a farsi la ceretta ed i cacciatori tra i boschi



AREZZO — Il semaforo è scattato a mezzanotte e un minuto. La Toscana è in zona arancione. Anche se all''apparenza non sembra, il cambio è radicale. A fare la differenza è soprattutto l'approccio mentale. Siamo consapevoli che il sacrificio delle ultime due settimane sia servito a qualcosa e adesso ci apprestiamo ad uscire da questa situazione angosciosa.

Sì, perché da questa mattina tutti i negozi sono aperti, anche quelli di abbigliamento per adulti. Ma non solo, riaprono anche i centri estetici, anch'essi penalizzati oltremodo dalla "red zone" ed i ragazzi di seconda e terza media potranno tonare alle lezioni in presenza. Soprattutto si potrà circolare liberamente per il territorio comunale senza valide motivazioni, fermo restando il coprifuoco. Insomma, psicologicamente una bella liberazione in attesa di ulteriori alleggerimenti. Certo ancora non è tutto come dovrebbe. Bar e ristoranti potranno lavorare solo per l’asporto o take away e continueranno a tenere le saracinesche serrate, ma non per molto.

Il contagio si sta riducendo in tutta la regione e tra 15 giorni il semaforo dovrebbe tornare giallo, anche se Giani conta di forzare la mano e anticipare il passaggio di zona tra una settimana.

In attesa di fare questo, il Governatore ha firmato un'ordinanza interpretativa che dà più respiro a tutti i cittadini. Tra le altre cose c'è una "apertura" per l'attività venetoria. Sappiamo che la Toscana è terra di cacciatori, ebbene da questa mattina per praticare l'attività venatoria sarà consentito smuoversi all'interno del proprio Atc di residenza, questo anche se per recarsi o uscire dal posto di caccia si devono oltrepassare i confini comunali.

Ma se i cacciatori sono felici, altrettanto vale anche per i commercianti che da questa mattina dovranno cercare di recuperare il più possibile il tempo perso. E' partito ufficialmente lo shopping natalizio

Anche se la pandemia ha reso tutto meno poetico, Natale è sempre la Festa per eccellenza e sotto all'albero tutti, chi più o chi meno, desiderano mettere gli "agognati" pacchettini. Regali che quest'anno avranno sicuramente un sapore diverso. Se il governo ha infranto la tradizione del "Natale con i tuoi", impedendo gli spostamenti tra Comuni il 25 dicembre, gli aretini non rinunceranno alla gioia del dono ai propri cari.

La speranza è che in questo particolare momento storico la tendenza sia quella di fare un regalo utile a chi lo riceve ma anche all'intera collettività, privilegiando per gli acquisti i negozi aretini rispetto ai portali americani.

Insomma, anche questo è senso di appartenenza e aretinità.

Andrea Duranti
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno