Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:24 METEO:AREZZO17°30°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 14 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Modena, assalto a un portavalori sull'A1: chiodi e spari

Attualità venerdì 14 maggio 2021 ore 09:28

Casa Pia riapre le porte alle visite dei parenti

La "Fossombroni" ha implementato gli ambienti, anche all'interno della struttura, per consentire gli incontri nella massima sicurezza



AREZZO — Verso la normalità. La Casa Pia ha allestito nuovi spazi per consentire le visite dei parenti agli ospiti che occupano la storica residenza aretina.

Il primo luogo destinato agli incontri resterà il gazebo nel giardino esterno che, già attivato nell’estate del 2020, tornerà nuovamente ad essere utilizzato e che sarà affiancato da un secondo spazio allestito all’aperto nel cortile interno della Casa Pia. Il terzo ambiente sarà invece interno alla struttura in una stanza esclusivamente dedicata allo svolgimento delle visite anche in caso di maltempo: la realizzazione di questo spazio è stata possibile in virtù del prezioso contributo del pilota del Team Rossi 4x4 Stefano Rossi e del padre Roberto Rossi.

Le visite verranno scandite attraverso un’attenta programmazione volta a contingentare gli ingressi e a garantire l’incontro periodico e continuativo dei familiari in sicurezza. Tutto ciò sarà reso possibile attraverso gli ordinari “access point” dove verranno accertati i requisiti di prevenzione e illustrati percorsi e modalità di permanenza in struttura, richiedendo inoltre l’esibizione del “green pass” che documenti l’avvenuta vaccinazione, la guarigione dal Covid19 o l’effettuazione del tampone come da normativa cogente. 

"La nostra priorità - commenta Debora Testi, presidente della Casa di Riposo “Fossombroni”, - è di procedere verso un lento ma necessario ritorno alla normalità e alla piena serenità. Negli ultimi mesi, i nostri operatori sono stati sensibili e responsabili nel mantenere un contatto tra gli ospiti e i loro cari attraverso la pianificazione delle videochiamate, ma nulla potrà mai sostituire la gioia e le emozioni di un incontro dal vivo. La possibilità di prevedere visite rappresenta dunque una componente fondamentale per il recupero degli affetti e della socialità, con il nostro istituto che ha previsto con largo anticipo una serie di investimenti per nuovi ambienti dedicati agli incontri e che, comunque, continuerà a riporre la massima attenzione verso la tutela della salute di residenti, visitatori e personale".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel capoluogo dopo mesi nessun positivo rilevato. Contagiati al minimo, ma stesso numero di tamponi di ieri. I malati odierni tutti in Valdichiana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità