Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:04 METEO:AREZZO11°20°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 21 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sorrentino: «Parthenope? Il miracolo della giovinezza»

Attualità giovedì 19 maggio 2016 ore 14:13

Concerto per gli ospiti della Caritas

Esibizione del senese Nicola Costanti. “Era un obiettivo che inseguivo da tempo quello di cantare nei luoghi di assistenza ai poveri”



AREZZO — Premiato due volte al premio Tenco, protagonista di tour teatrali con Alessandro Benvenuti, Alessandro Haber, Athina Cenci, autore di tre dischi: è Nicola Costanti, cantautore senese che domani, venerdì 20 maggio alle ore 17.30 sarà ad Arezzo per un concerto nel chiostro della Basilica di San Domenico, riservato agli ospiti e ai volontari della mensa parrocchiale e della Fraternità Federico Bindi onlus.

È un tour sui generis, partito dalla Caritas di Roma, che intende incontrare pubblici particolari, condividere la bellezza della musica e l’emozione di un concerto con chi si trova in difficoltà, momentaneamente o meno, chi è accolto presso Caritas e altre associazioni come la Fraternità Bindi di Arezzo.

“Era un obiettivo che inseguivo da tempo quello di cantare nei luoghi di assistenza ai poveri” - racconta il musicista “in particolare nelle Caritas, per donare un po’ di serenità e di emozioni agli ospiti e ai volontari. Voglio regalare un messaggio di speranza”.

Il concerto “Il sogno di Francesco” prende il nome dall’omonimo brano scritto da Nicola Costanti per il pontefice: immagini poetiche e allo stesso tempo concrete la figura che raccontano il pensiero di Papa Francesco.

La mensa serale di San Domenico ha erogato da gennaio ad aprile 2016 circa 2400 pasti di cui poco meno della metà ad italiani (che costituiscono la nazionalità più numerosa) e gli altri provenienti per la maggior parte dalla Romania e dal Marocco. La quasi totalità delle persone ospiti alla mensa sono maschi. La mensa è portata avanti da un nutrito gruppo di volontari, circa 40 persone, che garantiscono per ogni sera una presenza fattiva e qualificata. La Caritas diocesana si occupa del loro coordinamento, della gestione generale del servizio e della formazione.

La Fraternità Federico Bindi onlus gestisce un centro diurno per persone senza fissa dimora. I dati relativi all’anno 2015 hanno registrato 6.000 utenze alle quali sono state erogate oltre 500 docce, quasi 200 lavatrici in oltre 800 ore di apertura. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno