Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:47 METEO:AREZZO14°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 22 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Letizia Moratti balla e canta con Ivana Spagna sulle note di «The Best»

Attualità giovedì 16 giugno 2016 ore 19:02

"Consiglio sospeso per fare festa"

La polemica dei consiglieri Pd, Arezzo in Comune e Movimento 5 Stelle. "Ci avevano detto che la seduta non sarebbe ripresa dopo pranzo. Invece si"



AREZZO — Nota dei gruppi consiliari Partito democratico, Movimento 5 Stelle e Arezzo in Comune

“Dopo il Consiglio Comunale a porte chiuse su un presunto argomento sensibile, dobbiamo registrare un Consiglio Comunale sospeso per un pranzo. L’interruzione si è protratta oltre due ore, evidentemente la maggioranza doveva festeggiare il primo compleanno del mandato. Un ulteriore oltraggio alle regole democratiche per futili motivi. Non ricordiamo un precedente del genere nella storia di questo Comune.

Il presidente del Consiglio Comunale, al momento dell’interruzione, ci aveva garantito che i lavori non sarebbero ripresi - continua la nota di Pd, Arezzo in Comune e M5S Invece, intorno alle 15,30 i soli consiglieri di maggioranza hanno ricominciato a dibattere e il vicesindaco ha pure pubblicato foto sui social in cui mostrava i banchi della maggioranza irridendo l’assenza delle opposizioni.

Dobbiamo dunque registrare la mancanza di rispetto per le istituzioni rappresentative e, in aggiunta, una mancanza di correttezza nei rapporti tra maggioranza e opposizione. Denigrando l’assenza delle minoranze, vicesindaco e maggioranza volevano nascondere le loro spaccature sulla mozione relativa al crocifisso in aula: questa ha palesato divisioni interne, un primo non raggiungimento del numero legale e una votazione forzata dove è stato svilito il principio di laicità e la maggioranza è andata in ordine sparso. Non ci resta che dire che quest’ultima fattispecie di macroscopico frazionamento sia di buon auspicio per una definitiva frantumazione” conclude la nota.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno