Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:03 METEO:AREZZO11°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 23 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Santorini? No, questa è la copia cinese perfettamente riprodotta

Attualità giovedì 04 febbraio 2021 ore 15:17

Genitori di studenti stranieri a scuola d'italiano

Iniziativa messa in campo dall'Istituto IV Novembre. Lucia Tanti: “Vera integrazione, vera educazione civica, vera capacità di fare sistema"



AREZZO — La scuola IV Novembre ha deciso di organizzare corsi d'italiano per gli stranieri che mandano nel plesso scolastico i loro figli. Un'iniziativa importante che trova l'immediato supporto da parte del Comune di Arezzo.

“L’assessorato alle politiche sociali, famiglia, scuola e sanità sostiene il progetto destinato ai genitori degli alunni iscritti alle classi comprese nel plesso scolastico della IV Novembre - afferma Lucia Tanti. Confermiamo così la nostra attenzione a 360 gradi verso le istituzioni che producono cultura e l’associazionismo cittadino, in questo caso I Care, che fornisce la sua preziosa collaborazione in tali percorsi di crescita. Stiamo parlando di un corso linguistico a sostegno, per l’appunto, dei genitori provenienti da paesi stranieri e che dunque possono incontrare difficoltà. Il corso è finalizzato all’apprendimento dell’italiano di base, all’implementazione del lessico su temi importanti come la salute, l’alimentazione, la scuola, l’accesso ai servizi, i diritti e i doveri dei cittadini. Ci piace sottolineare quest’ultimo aspetto che va a configurare il progetto anche come un percorso di educazione civica, è la strada di una vera integrazione per chi appartiene ad altre culture. Ultimo ma non ultimo, rimarchiamo come fare rete, ad Arezzo, sia non solo possibile ma anche un’esigenza diffusa. È sempre più raro assistere infatti a iniziative di singoli soggetti, portate avanti in solitaria, e sempre più spesso al richiamo a fare sistema tra i protagonisti del sociale e dell’educazione. Quanto vogliamo rafforzare con la Fondazione di comunità” - termina il vicesindaco.

Le lezioni si terranno al mattino presso il Cedro, situato accanto alla primaria Sante Tani e in modo da favorire i genitori che accompagneranno a scuola i loro bambini. I temi trattati saranno divisi in moduli di circa 10 ore l’uno, che comprenderanno, oltre al lessico, la comprensione di testi informativi, immagini e dialoghi attinenti all’argomento trattato. Successivamente si attiverà la produzione scritta adeguata al livello delle persone che avranno partecipato.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno