Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:04 METEO:AREZZO11°20°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 21 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sorrentino: «Parthenope? Il miracolo della giovinezza»

Attualità sabato 21 agosto 2021 ore 09:52

Doppietta keniana alla 'Scalata al Castello'

Le due gare internazionali si sono risolte solo all'ultimo giro con volata finale. Ad imporsi Lucy Muli nel femminile e Oscar Chelimo nel maschile



AREZZO — La 48esima edizione della 'Scalata al Castello' sarà ricordata come una delle più incerte e agonisticamente di alto livello di sempre. Entrambe le gare internazionali, le più attese del programma, si sono risolte solo negli ultimi metri, con i successi di Oscar Chelimo fra gli uomini e di Lucy Muli tra le donne. Una doppietta per il Kenya quindi, che conferma l'altissimo livello degli atleti africani nel mezzo fondo.

Prima parte di gare con il settore Amatori sui 10 km (3 giri) con i successi del modenese Tommaso Manfredini e della riminese Federica Moroni. Poi le gare giovanili e, quando il buio era sceso sulla città aretina si sono disputate le due gare Internazionali: sui 5 km per le donne e i 10 km per gli uomini. Lo spettacolo, ma soprattutto l’agonismo, non sono mancati. Poi la chicca di un commento in coppia con un ottimo esperto di atletica e di corsa come Stefano Baldini, graditissimo ospite della serata, cosi spettacolo e agonismo derivato dal gran finale delle due gare entrambe risoltesi con una volata a due, hanno saputo galvanizzare e divertire in numeroso pubblico presente ai lati delle due gare in circuito.

Nella gara femminile avvio tranquillo, poi giro dopo giro il gruppo si è assottigliato. A tre tornate dalla conclusione ha provato a riportarsi sotto per il terzo posto la nostra Rebecca Lonedo, aggancio non riuscito con la keniana Brigid Kabergei, mentre davanti si sono giocate il successo con una lunga volata la Gitonga e la Lucy Muli, che ha condotto a lungo la gara e quindi meritato il successo contro la sua connazionale, favorita in base al suo curriculum. Gara che ha portato il record del percorso con un 15’34” della Muli rispetto al 15’35 del 2019 della etiope Tola.

Nella gara maschile spettacolo sin dall’avvio con i nostri Chiappinelli, Riva, Nekagenet Crippa, Salami, Quazzola, Ouhda, Zoghlami e il rientrante Daniele Meucci, da oltre un anno assente dalle competizioni. Il gruppo giro dopo giro è andato ad assottigliarsi, dei nostri i primi a perdere contatto sono stati Salami, Ouhda, poi anche Meucci, che per due giri aveva condotto le operazioni. A cinque giri dalla conclusione, nel gruppetto di testa con Chelimo, Mburugu, Mwangi e Ntakarutimana, molto bene i nostri azzurri Pietro Riva e Yohanes Chiappinelli, ultimi due giri con il terzetto Riva, Mburugu e Chelimo, che nel rettilineo finale ha dovuto tirare fuori tutta la sua classe per avere ragione di James Mburugu, atleta del team Run2gether e già vincitore ad Arezzo della Maratonina nel 2017.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno