Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO19°38°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip

Attualità lunedì 19 ottobre 2020 ore 13:00

Dpcm, il Csi invoca aiuti per chi di sport ci vive

Bernardini sottolinea l'alta professionalità degli educatori e dei tecnici e ritine scontato e naturale che le palestre siano già in regola



AREZZO — Nel nuovo Dpcm c'è una stretta anche per il mondo dello sport. Il Csi aretino, tramite il suo presidente Lorenzo Bernardini, spiega cosa e come cambierà l'attività sportiva.

Innanzitutto, sono consentiti soltanto gli eventi e le competizioni riguardanti sport individuali e di squadra riconosciuti da Enti, Federazioni e Cip. Si richiede però si prestate attenzione al numero degli spettatori. Le sessioni di allenamento degli atleti professionisti e non professionisti degli sport individuali e di squadra sono consentiti a porte chiuse nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni Sportive Nazionali. Lo svolgimento degli sport di contatto è permesso nei limiti di quanto detto sopra. Mentre, l’attività sportiva dilettantistica di base, le scuole e l’attività formativa di avviamento relative agli sport di contatto sono consentite solo in forma individuale e non sono consentite gare e competizioni. Sono altresì sospese tutte le gare, le competizioni e le attività connesse agli sport di contatto aventi carattere ludico-amatoriale. 

Per gli sport di contatto questo è un decreto impegnativo, soprattutto perché vedono interrotte tante attività. Pensiamo ai più piccoli. A chi di sport ci vive. Dobbiamo attivare piani di aiuto economici e non chiacchiere da slogan – commenta ancora Bernardini. Lo sport viene svolto in sicurezza e con rispetto dai tanti istruttori e dirigenti che in esso vi operano".

A tal proposito, ritiene scontata e pertanto incomprensibile la settimana di tempo concessa alle palestre che, lo stesso Bernardini ritiene già doverosamente adeguate per il rispetto di norme e regole.
"Chi fa sport lo fa in sicurezza già da tempo non aspettava la settimana di “adeguamento” del Governo" - ribadisce il presidente aretino del Csi. 
Pensare che lo Sport sia strumento di contagio può essere vero come può esserlo il tram e il treno pieno di persone, come può esserlo la sala bingo, il Covid non si vince ad orari ma solo ed esclusivamente con tanta e scrupolosa attenzione alle norme”

Il Csi aretino resta a disposizione per approfondimenti, domande,richieste. Basta contattare i suoi riferimenti telefonici e social.

Per tutte le informazioni www.csiarezzo.org csiarezzo.segreteria@gmail.com
https://www.facebook.com/CSIArezzo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno