Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:53 METEO:AREZZO12°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 22 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
All’Eredità su Rai1 la frase di Marco Liorni sull'oro alla Patria fascista: «Gesto patriottico». È polemica

Attualità giovedì 20 ottobre 2022 ore 19:30

Da Arezzo un sistema fai da te sui consumi del gas

Comanducci al lavoro sul sistema di controllo

L'ex assessore Marcello Comanducci, alla guida di un'azienda super tecnologica e appassionato di innovazione, ha creato uno speciale "contatore"



AREZZO — Marcello Comanducci, ex assessore e primo presidente della Fondazione InTour, nonché alla guida di un'azienda al top in ambito tecnologico e grande appassionato di innovazione, si è messo a fare i conti - d'altra parte come tutti noi- con le bollette che sono schizzate alle stelle.

Così la sua passione e la sua curiosità l'hanno portato ad inventare un meccanismo "fai da te" che tiene sott'occhio i consumi del gas. E' stato proprio lui a spiegare come funziona con un interessante ed esilarante post su Facebook.

"Visto che ultimamente guardavo più il contatore del gas che le serie tv su Netflix, ho deciso di costruire un sistema che mi fornisse i consumi ogni 30 minuti in automatico senza per forza andare di continuo a guardare il contatore come faceva la 'mi nonna Pierina negli anni 70'.

Con un contatore "analogico" la strada non era per niente facile, per fortuna la rete è sempre piena di spunti interessanti, quindi ho comprato una piccola schedina con fotocamera integrata e installato a bordo un sistema che grazie all'intelligenza artificiale scatta una foto, riconosce i numeri e invia tutto via wi-fi ad un altro piccolo computer che memorizza i consumi in un database e mi genera vari grafici. Tutto funziona, ho dovuto smanettare un po' ma alla fine sono soddisfatto del lavoro" spiega Comanducci.

"Ora finalmente posso fare test di risparmio energetico seriamente, ricevere alert se ci sono dei picchi strani e la bolletta del mese successivo fa meno l'effetto "carramba che sorpresa". Per ora la fotocamera è appoggiata nel pannello di chiusura frontale ma sto preparando un distanziatore da stampare in 3D in modo che si adatti meglio" termina, annunciando già una futura evoluzione del sistema che magari potrebbe anche diventare una soluzione utile a molti.

Claudia Martini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno