Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:30 METEO:AREZZO16°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 20 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Turisti feriscono due cuccioli d'orso per farsi un selfie

Cronaca martedì 06 giugno 2023 ore 09:10

Furti, spaccio, truffe: i numeri dell'Arma aretina

Reati in calo, 200 in meno, rispetto al 2022. Carabinieri in festa ad Arezzo Fiere. Sempre in prima linea contro la violenza sulle donne e legalità



AREZZO — Celebrazione, come sempre ogni 5 giugno, data nella quale nel 1920 venne concessa la prima medaglia d’oro al valor militare alla bandiera dell’Arma, per l’eroica partecipazione dei Carabinieri al primo conflitto mondiale.

In questo solco, ieri, presso la caserma sede del Comando Provinciale Carabinieri di Arezzo si è svolta una breve ma significativa cerimonia, durante la quale, alla presenza dei familiari del caduto, un reparto di formazione ha reso omaggio ai Caduti e sulle note del silenzio d’ordinanza è stata deposta una corona d’alloro sulla targa in onore alla Medaglia d’Oro al Valor Militare, Appuntato Carmine Della Sala, cui è intitolata la caserma sede del Comando.

Poi la manifestazione, anche a causa delle avverse condizioni meteorologiche, si è spostata nella cornice di Arezzo Fiere e Congressi, con la celebrazione dell’Annuale Fondazione dell’Arma aperta al pubblico e alla presenza del Prefetto di Arezzo, Maddalena De Luca, del Comandante Provinciale, Colonnello Claudio Rubertà, delle Autorità civili e militari, e di una rappresentanza di studenti dell’Istituto Comprensivo “Piero Della Francesca” di Arezzo e del coro degli studenti dell’Istituto “Martiri di Civitella” di Badia al Pino.

Il bilancio dell’attività svolta negli ultimi 12 mesi delinea un quadro positivo nel territorio della provincia, dove i Carabinieri, da sempre presidio di sicurezza e diritto al servizio delle comunità, nei grandi centri urbani come nei più piccoli comuni, spesso unica forza di polizia a competenza generale presente, con un modello organizzativo basato sulla capillare distribuzione sul territorio e sul diurno contatto con la cittadinanza, proseguono la loro missione attraverso le 5 compagnie, le 40 stazioni territoriali, le 11 stazioni forestali e le 3 stazioni parco nonché con i nuclei radiomobili e gli altri reparti costituiti per specifiche esigenze.

I risultati operativi dell’ultimo anno (giugno 2022 – maggio 2023), confrontati con il medesimo periodo dell’anno precedente, forniscono un quadro chiaro della situazione. Il numero di delitti commessi subisce un lieve decremento, infatti i reati consumati in tutta la provincia sono stati 9.064 (circa 200 in meno), per i quali l’Arma dei Carabinieri ha proceduto complessivamente per l’81% (7.355), scoprendone il 69% degli autori e segnalandoli all’Autorità Giudiziaria. Individuati i responsabili di 252 furti e 13 rapine, nonché i probabili autori di 42 episodi di spaccio di droga, e 247 responsabili di truffe, sia classiche che on line. 152 sono le persone arrestate e 2.545 i soggetti denunciati in stato di libertà. Altro indicatore importante sono le 103 misure di prevenzione proposte, delle quali 41 hanno già trovato accoglimento.

Sul territorio sono stati disposti 26.008 servizi perlustrativi (con un incremento del 4%), con l’impiego di 52.310 militari, controllando 96.630 veicoli ed identificando 123.818 persone. Notevole anche il contributo della componente Forestale della provincia, con: 3.692 pattuglie, 9.679 controlli effettuati, 1.255 autoveicoli ispezionati, 3.925 persone identificate, 541 illeciti amministrativi accertati con 21 provvedimenti di sequestro, con 500 persone sanzionate ed elevate contravvenzioni per un ammontare di 238.795 euro, 180 i reati perseguiti, con 127 soggetti denunciati in stato di libertà.

Molte le iniziative promozionali intraprese, riprendendo anche delle campagne nazionali, attuate dall’Arma dei Carabinieri di Arezzo.

La sicurezza sui luoghi di lavoro, che nello specifico al di là dei consueti e quotidiani controlli, con l’ausilio dei Carabinieri Forestali e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Arezzo, hanno interessato 18 rilevanti cantieri edili tra strutture pubbliche e private, con la denuncia in stato di libertà di 41 soggetti per presunti illeciti penali in materia di salute e lavoro, imponendo sospensioni all’attività imprenditoriale e comminando multe/sanzioni pecuniarie per diverse centinaia di migliaia di euro.

Codice Rosso. L’Istituzione ha previsto personale espressamente formato nel campo e gestite due ambienti specifici (c.d. stanza rosa), ad Arezzo e Bibbiena, per l’audizione protetta delle vittime. La realizzazione di questa rete per la promozione di strategie condivise, anche a livello delle scuole, finalizzate alla prevenzione ed al contrasto del fenomeno, ha prodotto nell’ultimo anno 476 richieste di intervento delle pattuglie sul territorio, denunciato in stato di libertà 169 persone e arrestate 7; sono stati proposti inoltre 16 provvedimenti cautelari nei confronti degli aggressori, tra ammonimenti, divieti di avvicendamento ed allontanamenti dalla casa familiare.

Sono proseguite le conferenze negli Istituti Scolastici di vario ordine e grado di tutta la provincia, sui temi della legalità e dell’ambiente, con 49 scuole coinvolte e 2.752 tra studenti ed insegnanti.

Anche il fenomeno delle truffe e dei furti in danno delle fasce più deboli della popolazione è sempre di strettissima attualità. In questa circostanza si è posta particolare attenzione agli anziani, che spesso hanno una minore capacità di protezione e rimangono a volte da soli in casa.

Durante la cerimonia, le varie Autorità intervenute hanno premiato, a vario titolo, 36 militari, tra Ufficiali, Sottufficiali, Brigadieri e Carabinieri, che si sono distinti in brillanti operazioni di servizio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno