Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:00 METEO:AREZZO14°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 14 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Euro 2024, quali sono le squadre favorite per la vittoria

Giostra Saracino domenica 03 settembre 2023 ore 06:50

Giostra il giorno della sfida, tutti gli orari

Dalle 7,00 con il primo colpo di mortaio fino al Te Deum in duomo. Gli orari della Festa. La sfida al Buratto: tutti contro Porta Sant’Andrea



AREZZO — Il grande giorno è finalmente arrivato. L’annuncio alle ore 7,00 dal primo colpo di mortaio poi la giornata sarà scandita dai rituali della “Festa” che da quasi un secolo segnano la vita degli aretini nella prima domenica di settembre.

Una città in festa dicevamo non solo per la Giostra del Saracino ma anche per la Fiera dell’Antiquariato oggi ad occupare il prato vista la sfida tra i quartieri in piazza Grande.

Tanti turisti e tutti gli aretini presenti in città lungo le vie del centro storico ad assaporare odori, colori e suoni che rendono unica Arezzo.

Dal primo o colpo di mortaio fino al Te Deum di ringraziamento in duomo per rendere omaggio alla Madonna del Conforto protettrice della città alla quale è dedicata la giostra di settembre.

Si riparte da giugno quando Sant’Andrea ha messo in fila tutti gli avversari vincendo la lancia d’oro numero 38.
Dal quinto colpo di mortaio alle 17,00 le parole andranno via con il vento perché da lì in poi conterà solo la vittoria.
Strategie, bravura e tutto quello che ci può stare in una gara sparisce d’incanto perché la giostra non da niente di scontato azzerando tutto, mettendo tutti allo stesso livello rendendo tutto più difficile.

E allora viva Arezzo e viva la Giostra.

Ore 7:00

Il primo colpo di mortaio sveglia la città, dopo la notte delle cene propiziatorie nei quattro quartieri.

Ore 10:30

Il sogno dei quartieristi, la Lancia d'Oro viene preso in Duomo e riportato in Comune

Ore 11:00

Secondo colpo di mortaio

L'Araldo della Giostra esce dal Palazzo Comunale e inizia la lettura del Bando della Giostra alla popolazione. Al suono della campana il corteo parte da palazzo dei priori e sosta davanti la Basilica della Pieve, Piazza S. Michele, incrocio Corso Italia, Via Roma e Piazza San Francesco.

Ore 12:30

La Lancia d’Oro viene custodita nella sede di Signa Arretii in via Bicchieraia. Inizia l'attesa per quartieristi e figuranti che indosseranno i vestiti dei quartieri in piazza e saranno i protagonisti del corteo lungo le strade del centro storico di Arezzo.

Ore 14:00

Terzo colpo di mortaio

E' l'annuncio per la benedizione dei Giostratori e degli armati dei Quartieri:
Porta Crucifera nella Chiesa di Santa Croce
Porta del Foro nella Chiesa di San Domenico
Porta Sant'Andrea nella Chiesa di Sant'Agostino
Porta Santo Spirito in piazza San Jacopo

Conclusa la benedizione i quartieri si muovono per raggiungere Piazza San Domenico.

Ore 14:30

Quarto colpo di mortaio

Inizio del corteo per raggiungere il Duomo percorrendo via Sassoverde e via Ricasoli dove il Vescovo impartirà la Benedizione ai quartieri accompagnato dalle insegne guerriere trecentesche del vescovo Guido Tarlati.

Ore 15:30

Parte il corteo storico per le vie della città prima di raggiungere Piazza Grande, percorrendo Via Ricasoli, Via dei Pileati, Corso Italia, Via Roma, Piazza G. Monaco, Via G. Monaco, Piazza S. Francesco, Via Cavour, Via Mazzini e Via Borgunto.

Ore 17:00

Quinto colpo di mortaio

Ingresso in Piazza Grande degli Sbandieratori della Giostra e la loro esibizione. Segue il corteo storico, al suono di trombe e rullo di tamburi, i gonfaloni con gli emblemi della Città, del Comune, del Popolo di Arezzo e di quelli di parte Guelfa e Ghibellina, gli armati dei Quartieri e degli otto giostratori, i cavalieri di Casata, rappresentanti l’antica nobiltà e loro schieramento sulla lizza.

L’Araldo legge la disfida di Buratto e gli armati salutano al grido di Arezzo. Il gruppo Musici esegue l’Inno del Saracino "Terra d'Arezzo".

Al termine iniziano le carriere dei giostratori contro il Buratto, seconda serie ed eventuali carriere di spareggio. Al termine il Sindaco di Arezzo consegna la Lancia d’Oro al Quartiere vincitore.

Te Deum di ringraziamento in Cattedrale.

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno