Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:04 METEO:AREZZO16°21°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 21 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La torcia olimpica brilla sul red carpet del Festival di Cannes

Giostra Saracino mercoledì 01 settembre 2021 ore 19:45

Sant'Andrea e Santo Spirito "extraterrestri"

Terza giornata di prove. I biancoverdi ed i gialloblu non sbagliano un colpo. Porta del Foro non svela le carte e Colcitrone "litiga" con il Buratto



AREZZO — Siamo arrivati al terzo giorno di prove in Piazza. I giorni corrono ed è sempre più vicino il primo colpo di mortaio che segnerà l'inizio della 140esima edizione della Giostra del Saracino. 

Il mercoledì è sempre stato nella storia delle prove uno dei giorni più importanti. Il primo quartiere a scendere in Piazza, in perfetto orario, è Porta Sant’Andrea. Anche oggi il Quartiere non cambia nulla stessi binomi di partenza Vedovini con Pine e Marmorini su Conte. Le riserve si presentano così: Bruni in sella a Soraya mentre Montini su Siria lasciando a riposo Sibilla.

Il primo a scendere sulla lizza è Vedovini che colpisce un 4 e mezzo sporcando molto il centro. Subito dopo è la volta di Marmorini anche lui sul 4. Molte carriere a vuoto per Vedovini con Pine poi la svolta. Cambia cavallo e in sella a Stella Cometa il giostratore biancoverde colpisce un centro da applausi. Anche Marmorini sostituisce il destriero e lo fa dopo aver marcato un bel 5 sempre con Conte. In sella a Sibilla Marmorini colpisce un 4 mentre la riserva Montini per ben tre volte "svernicia il pomodoro"

Il secondo Quartiere a scendere sulla lizza è Porta del Foro che, eccetto Innocenti, si affida ai cavalli di riserva. Parsi in sella a Biancaneve, Gabelli su Angelina, Rossi su Penelope

Per i cavalli esordienti un lavoro molto modesto per far prendere familiarità con la Piazza e di conseguenza il primo tiro è proprio un "assaggio" al Buratto. Parsi e Gabelli marcano 4 punti molto vicino al centro. Nel secondo tiro Parsi non scherza e colpisce il 5 poi altri due 4. Innocenti, a differenza dei compagni, lavora molto il cavallo sulla partenza e cerca di impostare la traiettoria della carriera senza impugnare la lancia. Dopo venti minuti di prove Innocenti va contro Buratto lancia in resta e lo fa in sella all'esordiente Queen, che si comporta in modo egregio mettendo il cavaliere in condizione di marcare un bel centro. I due tiri successivi si fermano sul 4 ma l'intesa del binomio sembra eccellente.

Tra i giostratori esordienti scendono in Piazza Oroni e Scarpini. Entrambi al primo tiro marcano punti 4.

E' il turno del Quartiere di Porta Crucifera. I giostratori Rauco e Vanneschi scendono in lizza con Romina e Rosa, gli stessi cavalli utilizzati ieri. 

Rauco è il primo ad affrontare il Buratto. Effettua due carriere ed entrambe le volte colpisce il 4 e viene colpito dalle palle del mazzafrusto.

Prove sospese per accertare la grandezza del mazzafrusto. Dopo svariati minuti riprende la sessione di Porta Crucifera. E' il turno di Vanneschi che colpisce il 4 e un modesto 3. 

Ma le prove si fermano di novo. Viene sostituito il mazzafrusto e Rauco fa esordire il destriero Joy e Venneschi sale su Pupo. 

Per quanto riguarda le riserve Bennati cavalca Boss, mentre Paffetti su Sisma colpisce un 5 e un 4. Esordio in piazza per Leonardo Tozzi su Galletto che non sfida il Buratto ma cavalca evitando di colpire il cartellone. Sulla lizza scende anche Niccolo Nassi che, sempre in sella a Galletto marca punti 5.

Ultimo Quartiere a chiudere le prove di oggi è Porta Santo Spirito. Cicerchia e Scortecci si alternano nei primi due tiri e il punteggio è identico in entrambi i casi: centro. 

In seconda carriera Cicerchia non chiude il tiro e colpisce il 4 vicino al 5. Scortecci continua ad essere "Iceman" e anche nel secondo tiro centra il "pomodoro". I due giostratori titolari decidono quindi di non infierire più sul Buratto e trascorrono il tempo a loro disposizione impostando traiettorie e perfezionando a partenza. Sulla lizza allora si alternano i fratelli Pineschi e Taverni. Le riserve fanno la loro parte anche se la scena se la sono conquistata a colpi di 5 i due giostratori titolari.

Insomma, la terza giornata di prove vede ancora una volta protagonisti i giostratori di Sant'Andrea e Santo Spirito. Il divario rispetto a Colcitrone e Porta del Foro sembra ampio ma come gli aretini sanno bene che le prove sono una cosa ma in Giostra tutto può succedere.

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Paolo Dionigi capitano Porta Sant'Andrea
Saverio Montini giostratore Porta San'Andrea
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno