Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:00 METEO:AREZZO11°22°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 13 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rocco Hunt fa visita agli Azzurri in Germania per Euro 2024 e canta nello spogliatoio:

Attualità mercoledì 19 ottobre 2016 ore 22:00

I corsi professionalizzanti di Confesercenti

Sono aperte le iscrizioni per due percorsi formativi, da cuoco e da addetto alla pasticceria e alla panificazione



AREZZO — C’è tempo fino al 28 di ottobre per iscriversi ai corsi professionalizzanti di “cuoco” e di “addetto alla pasticceria ed alla panificazione”. I corsi di formazione, organizzati dall’Agenzia Formativa Cescot di Confesercenti, si svolgeranno sia nelle aule di via Fiorentina sia in azienda. Oltre alle lezioni tecniche e pratiche infatti fondamentali saranno le ore dedicate allo stage. Un percorso utile ad acquisire i certificati di competenze rilasciati dalla Regione.

Per la qualifica da cuoco sono 110 le ore di lezione da frequentare per diventare cuoco di cui 50 ore di stage; 220 ore invece (di cui 100 ore di stage) per gli aspiranti addetti alla pasticceria ed alla panificazione. “Quello del cuoco – ricorda il direttore dell’Agenzia Formativa Chiara Crociani – è una professione intramontabile. Un mestiere per il quale c’è bisogno di professionalità e di acquisire le necessarie competenze. Opera in aziende della ristorazione commerciale e collettiva. Si occupa di acquistare, ricevere e controllare la merce e i cibi freschi, di collaborare alla preparazione di piatti semplici, a supporto delle attività della cucina, di preparare semilavorati trattando le materie prime necessarie alla preparazione dei piatti. Si occupa inoltre della gestione della dispensa, della cura di ambienti, macchinari, attrezzature ed utensili della cucina. Predispone ed elabora il menù”.

Per l'aspirante addetto alla pasticceria e alla panificazione per poter acquisire il certificato di competenze regionale sarà necessario frequentare 220 ore di cui 100 ore di stage. “L’addetto alla pasticceria ed alla panificazione – dice Chiara Crociani - si occupa dell'intero processo di produzione (dal reperimento materie prime al prodotto confezionato), applicando le tecniche più appropriate per la preparazione di paste di base, dolci elaborati, prodotti panari e prodotti sostitutivi del pane; si occupa direttamente del servizio di vendita al cliente collaborando alla gestione della merce, all'allestimento del banco vendita e/o della vetrina per la promozione e la diffusione dei prodotti”. Ed ecco i contenuti del percorso: Caratteristiche e funzionamento degli strumenti di pesatura e degli strumenti per fermentazione e panificazione; Caratteristiche e funzionamento delle macchine impastatrici e degli utensili di lavorazione, delle attrezzature e degli strumenti per la trasformazione delle materie prime e per la cottura degli impasti; Normativa igienico-sanitaria, procedura di autocontrollo Haccp e normativa in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro; tecniche di modellatura dei prodotti di panificazione a mano o con l'ausilio di stampi per valorizzare la presentazione dei prodotti; Tipologie e tecniche di preparazione e cottura dei prodotti di pasticceria e forno.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno