Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:25 METEO:AREZZO10°20°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 16 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sale su una piattaforma proibita per scattare un selfie e precipita nel vuoto: morta un’influencer russa

Cultura domenica 20 novembre 2016 ore 10:00

Il bandito Gnicche protagonista a teatro

La Libera Accademia del Teatro porta in scena una commedia musicale tutta aretina. Anche in ricordo di Roberto Ciofini, scomparso recentemente



AREZZO — Tra storia e leggenda, la commedia musicale "Gnicche, brigante gentiluomo" debutta al teatro Petrarca. 

Cinque attori professionisti, gli allievi diplomati della Libera Accademia del Teatro e i coristi della Vox Cordis si divideranno il palco per mettere in scena uno spettacolo che, nato dalla collaborazione tra numerose realtà teatrali e musicali cittadine, rappresenta il gran finale della trentatreesima edizione del concorso polifonico nazionale. 

L'appuntamento, in programma oggi domenica 20 novembre alle 21.00, ha registrato un grande entusiasmo tra gli aretini che nei giorni scorsi si sono assicurati i posti in platea e nei palchi per assistere ad una commedia che fa il proprio ritorno in città a distanza di tre anni dal debutto nel 2013 nella terrazza della Fraternita dei Laici e che nel frattempo ha girato i teatri di tutta la provincia. Tra questi rientra anche il Teatro Moderno di Tegoleto che in passato ha ospitato "Gnicche, brigante gentiluomo" per ben due volte fortemente voluto da Roberto Ciofini, regista e attore a cui sarà eccezionalmente dedicata questa prima volta al Petrarca.

La commedia musicale, prodotta dalla Libera Accademia del Teatro, trova le proprie origini nella passione di Uberto Kovacevich per Arezzo e per la sua storia. Il noto regista e attore ha ricostruito la storia degli ultimi anni di vita del bandito Gnicche e ne ha ripercorso le vicende in forma teatrale, lavorando sui testi e sulle canzoni che sono state poi musicate da Lorenzo Donati della Vox Cordis. Successivamente la collaborazione si è ampliata anche ad altre associazioni aretine, dai Noidellescarpediverse a Spazio Seme, per allestire un nucleo di attori professionisti che vanta Leonardo Bruschi, Gianni Bruschi, Samuele Boncompagni e Riccardo Valeriani. Per completare il cast sono stati poi integrati gli allievi diplomati della Libera Accademia del Teatro e i coristi della Vox Cordis, per una produzione unica nel suo genere che alternerà momenti comici e leggeri, drammatici e poetici, aulici e musicali. Il testo ripercorrerà le gesta del brigante che, pur uccidendo con efferatezza e brutalità, non ha mai perso la sua eleganza e il suo fascino, smuovendo l'entusiasmo di un popolo che ne crea un vero e proprio mito.

«"Gnicche, brigante gentiluomo" - commenta Amina Kovacevich, presidente della Libera Accademia del Teatro - nasce dalla collaborazione tra tante realtà culturali che hanno sposato con entusiasmo il progetto dell'autore Uberto Kovacevich, a partire dal prezioso contributo musicale di Donati. Questa commedia omaggia la nostra città e uno dei suoi personaggi maggiormente avvolti nella leggenda, dunque siamo orgogliosi di presentarla per la prima volta sul palco del principale teatro del nostro territorio».

I biglietti per "Gnicche, brigante gentiluomo" sono quasi esauriti; oggi, a partire dalle 17.30, si potranno trovare gli ultimi posti direttamente al botteghino del teatro Petrarca.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno