Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:12 METEO:AREZZO14°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 28 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
A Vicenza preoccupa il fiume Retrone, il sindaco Possamai: «La situazione è critica»

Attualità giovedì 17 novembre 2016 ore 12:06

Il Polifonico cambia il traffico in città

L'evento è in programma sabato 19 e domenica 20 novembre. Per l'occasione si registrano modifiche a sosta e circolazione



AREZZO — È in programma sabato 19 e domenica 20 novembre la trentatreesima edizione del Concorso polifonico nazionale organizzato dalla Fondazione Guido D’Arezzo. Sono 14 i cori provenienti da tutta Italia che vi prenderanno parte distinti nelle tre categorie: Cori misti, quelli dai 16 ai 40 coristi, Cori pari, da 12 a 40, Gruppi vocali, da 4 a 16.

Ogni gruppo dovrà presentare un programma di tre brani: uno scritto tra il 1450 e il 1650, uno scritto tra il 1650 e il 1950, uno di autore italiano scritto dopo il 1950. Giuria come al solito di grande prestigio con docenti di conservatorio, direttori di coro e musicisti: Peter Broadbent, Alessandro Caldario, Franca Floris, Luigi Marzola e Matteo Valbusa.

Il programma: sabato 19 alle 17,30 nella chiesa di San Michele tocca alla categoria Gruppi vocali. Alle 21 concerto con gli allievi del Liceo Musicale di Arezzo. Domenica 20 novembre alle 10,30 ecco la categoria Cori a voci pari e alle 15 la categoria Cori a voci miste. Alle 16,30 l’evento si trasferirà in pieve con il concerto dei cori partecipanti e la premiazione. Il trentatreesimo Concorso polifonico nazionale è dedicato alla memoria di Mario Bucciolotti, fondatore del concorso stesso. Finale al Teatro Petrarca grazie alla collaborazione tra Fondazione e Libera Accademia del Teatro: andrà in scena la commedia musicale “Gnicche, brigante gentiluomo”. Testo e regia di Uberto Kovacevich. Tutti i concerti sono a ingresso gratuito, per lo spettacolo al Petrarca biglietti presso Officine della Cultura.

Sabato 19 dalle 16,30 alle 22,30 scatta il divieto di sosta con rimozione dei veicoli, compresi quelli muniti di speciali autorizzazioni in deroga, nel tratto di Corso Italia compreso tra i civici 124 e 102 e in Piazza San Michele. Divieto di transito dalle 17 alle 19,30 e dalle 21 alle 22,30 in Piazza San Michele, nel tratto di via Oberdan compreso tra la piazza e via dell’Agania, nel tratto di Corso Italia che va da via Roma a via Cavour. Domenica 20, il divieto di sosta con rimozione va dalle 9 alle 16 mentre il divieto di transito dalle 10 alle 16.

Attenzione però domenica all’ulteriore divieto di transito nel tratto di Corso Italia compreso tra via Cavour e via Vasari. Orario 16-19,30.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno