Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:15 METEO:AREZZO12°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 24 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Un branco di 30 lupi entra in teatro, corre tra gli spettatori e assale gli attori: ma sono animali addestrati

Attualità giovedì 01 giugno 2017 ore 15:38

Il commento di Apa sulla querelle "Ralli-Desideri"

Jacopo Apa: "Grazie a Forza Italia il tema delle liste di attesa è tornato di attualità"



AREZZO — “Qualcosa si è mosso davvero dopo il deposito della proposta di legge regionale di Forza Italia presentata dal Consigliere Stefano Mugnai – ha dichiarato il Capogruppo di Forza Italia del Comune di Arezzo Jacopo Apa –. Una posizione forte e chiara, che ha come obiettivo, quello di ridurre le spaventose file generate dalla gestione delle liste di attesa.

Ultima in ordine di tempo la presa di posizione del Capogruppo del PD in Consiglio Comunale Luciano Ralli, che ha sconfessato il Direttore generale Desideri su tutta la linea. La piccata risposta dello stesso Desideri evidenzia come il tema sollevato da Forza Italia, abbia cominciato a produrre i suoi frutti”

“È grazie solo al nostro attivismo, che il tema è diventato di stretta attualità – prosegue Apa nella nota –. L’unica domanda che ci facciamo è sul perché il Direttore Generale Desideri se la prenda con tanta violenza verbale nei confronti del Capogruppo PD Ralli?

Ralli ha solo detto quello che da anni Forza Italia dice in tema di facilità di accesso ai servizi e da ultimo, proprio sulla insostenibilità delle liste di attesa.

Appare evidente che Desideri ritenga di essere stato colpito da un colpo di “fuoco amico” che brucia più delle battaglie di Forza Italia e delle proteste dei cittadini.

L’attacco di Ralli viene vissuto più come un pericolo per la stabilità del sistema di governo della sanità nella nostra provincia di cui Desideri è espressione e di cui il PD è azionista assolutamente maggioritario”.

“Non è possibile – ha poi concluso – che un tema come quello delle interminabili liste d’attesa possa essere considerato “scottante” solo se a scottarsi è la pelle della parte più sensibile del massimo dirigente della azienda sanitaria”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno