Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:AREZZO12°26°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 13 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Medioriente, nave attaccata vicino a Stretto di Hormuz: sospetti sull'Iran

Attualità lunedì 27 dicembre 2021 ore 13:20

Il Comune e gli animali, ecco cosa è stato fatto

Stretto un rapporto con la sezione aretina della guardie zoofile di OIPA. Carlettini: "Grazie anche a loro oggi monitoriamo oltre 150 colonie feline"



AREZZO — Nel 2021 tanto è stato fatto per la tutela degli animali ad Arezzo. Dal potenziamento della Municipale con agenti addetti alla ristrutturazione del canile.

L'assessore Carlettini, inoltre, sottolinea anche come sia fondamentale il rapporto instaurato con la sezione aretina delle guardie zoofile di OIPA Italia. "Quello che mancava.  Grazie all'opera dei volontari di Oipa siamo adesso in grado di monitorare lo stato delle oltre 150 colonie feline sul territorio, di recepire i fabbisogni dei custodi che se ne prendono cura, ma anche di disporre di un occhio vigile, attento e competente su eventuali situazioni di maltrattamento sugli animali, oltre al prezioso compito di controllare e bonificare le aree dove sono segnalate esche avvelenate, un fenomeno purtroppo frequente anche sul nostro territorio" - sottolinea Giovanna Carlettini.

Il nucleo guardie zoofile Oipa di Arezzo è nato nel 2014. È composto da 12 guardie nominate per decreto dal Prefetto di Arezzo. Sono pubblici ufficiali che intervengono anche a seguito di segnalazioni provenienti da cittadini ed agenti di polizia giudiziaria per quanto riguarda i reati in materia di animali di affezione. Per segnalare un possibile maltrattamento o una non corretta detenzione di animali si può contattare il nucleo alla emailguardiearezzo@oipa.org.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno