QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 14°19° 
Domani 15°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 16 luglio 2019

Attualità martedì 31 gennaio 2017 ore 12:40

Il Gran Galà dello sport ha il suo progettista

Andrea Palladino

La commissione ha scelto il bozzetto del premio che sarà consegnato durante la manifestazione di Castiglion Fiorentino



AREZZO — Si chiama Andrea Palladino e frequenta la terza Orafi dell’Istituto Margaritone di Arezzo

E’ suo il progetto del premio che verrà realizzato dalla ditta Semar e consegnato nel corso del Gran Galà dello Sport - Città di Castiglion Fiorentino.

A scegliere il suo lavoro è stata una commissione rappresentativa delle varie “anime” di questa collaborazione che ha unito Comune, scuola, impresa pubblica e privata: quindi Francesco Macrì, presidente di Estra; Mario Agnelli, sindaco di Castiglion Fiorentino; Roberto Curtolo (Ufficio Scolastico Provinciale); Martina Scala (Istituto Orafo Margaritone); Gabriele Veneri (Semar srl, l’azienda che produrrà i premi del Gran Galà). Si tratta di un progetto di alternanza scuola lavoro: "La creatività giovanile premia lo sport".

Gli studenti hanno lavorato alla preparazione delle opere per quattro settimane. 45 i bozzetti giunti alla Commissione. E’ stato scelto quello di Andrea Palladino. Il suo lavoro richiama lo stemma del Comune di Castiglion Fiorentino con la lancia di San Michele e la vittoria attraverso le ali che simboleggiano la Nike di Samotracia.

“È stato emozionante vedere ragazzi così giovani concorrere alla realizzazione di un premio così importante – commenta Martina Scala, docente dell' Istituto Orafo Margaritone. C’è stato grande entusiasmo nella preparazione delle opere. Il lavoro è iniziato approfondendo i simboli legati allo sport per arrivare a dare loro una connotazione legata al territorio che ospita il Gran Galà. La seconda parte del lavoro ha riguardato lo studio dei materiali e delle finiture, per rendere il premio prezioso ed elegante”.

Gabriele Veneri, Presidente degli orafi Cna, è il titolare della Semar, l’azienda che trasformerà in realtà l’idea di Andrea Palladino: “questo progetto è un esercizio utilissimo ai ragazzi. È articolato e ambizioso, perché si tratta di creare un premio che vivrà negli anni a venire. La scuola si è impegnata molto, le opere presentate erano tante e non è stato semplice scegliere la migliore. Complimenti all'autore dell'opera vincitrice, ma complimenti anche a tutti gli studenti che hanno partecipato”.

Soddisfatta l’impresa, soddisfatta la scuola. il dirigente dell’Ufficio scolastico regionale, Roberto Curtolo: “attraverso un'occasione che il territorio mette a disposizione, si è generata un'interazione tra scuola, istituzioni, imprese e comunità. Grazie a questa sinergia si è messo in moto un progetto importante per i giovani e per la scuola, un progetto che offre la possibilità di promuovere le competenze e mettere alla prova gli studenti che si affacciano al mondo del lavoro. Questo progetto dimostra che se gli attori del territorio lavorano insieme per un obiettivo comune, i progetti acquisiscono un valore aggiunto”.

Infine Estra e il Comune di Castiglion Fiorentino che hanno “acceso” la macchina di questo progetto. Mario Agnelli, sindaco di Castiglion Fiorentino ricorda di aver già accolto con piacere la proposta del presidente Macrì. “Oggi sono veramente soddisfatto di questa iniziativa a cui hanno dato un contributo importante la Scuola Orafi Margaritone di Arezzo e un'azienda orafa del territorio, tutti uniti per un progetto di eccellenza nell'ambito dell'alternanza scuola lavoro che vedrà la creazione del premio ufficiale del Gran Galà dello Sport di Castiglion Fiorentino”.

Infine Francesco Macrì, presidente di Estra: “l’idea era buona. Lo conferma la disponibilità della scuola nonchè la vivacità e la creatività dei suoi studenti. Noi ribadiamo la nostra visione aziendale e cioè essere non solo azienda che eroga servizi ma anche tassello del mosaico economico, culturale e sociale del territorio. Un tassello che mette a disposizione e stimola ogni forma di energia, soprattutto tra i giovani. Amministrazione locale, scuola e impresa lavorano insieme, anche in questo caso, per un progetto che abbina capacità artistiche e tecniche per valorizzare ulteriormente il Gran Galà dello Sport di Castiglion Fiorentino”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca