Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:40 METEO:AREZZO10°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 24 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rio de Janeiro, il Cristo Redentore illuminato con le foto del Papa

Attualità giovedì 20 maggio 2021 ore 13:00

Il grande cuore dell'Avo per il San Donato

I volontari non si sono arresi alla pandemia. Stamani due donazioni speciali a Malattie Infettive e Terapia Intensiva. Il servizio al check point



AREZZO — E' stata una cerimonia breve quanto toccante quella che ha coinvolto i volontari dell'AVO (Associazione Volontari Ospedalieri) di Arezzo e i medici e infermieri dell'Ospedale San Donato questa mattina nell'Auditorium Pieraccini.

L'AVO ha donato tre poltrone speciali relax per il reparto di Malattie Infettive e due elettrocardiografi per Terapia Intensiva. AVO Arezzo, guidato da Anna Lucia Troiani, è un'associazione che annovera ben 120 cittadini volontari che non si sono mai arresi alla pandemia e hanno continuato ad operare per essere vicino ai pazienti e agli operatori sanitari.

Abbiamo vissuto tutto il periodo della pandemia - commenta il presidente - con grande tristezza, sapendo che c'erano tante persone sole e che avevano bisogno della nostra voce e compagnia in ospedale ma che non potevamo raggiungere. Abbiamo atteso e rispettato tutte le norme, anzi abbiamo dato la nostra disponibilità a modificare il nostro impegno, ed oggi, ad esempio presidiamo l'ingresso dell'ospedale accogliendo al meglio i visitatori. Queste due piccole donazioni vogliono essere semplicemente un ringraziamento dal profondo del nostro cuore a chi da oltre un anno si prende cura di tutti. Siamo pronti a rinnovare il nostro impegno per le persone ricoverate.”

Il ruolo dei volontari dell'AVO è fondamentale per il nostro ospedale - aggiunge Barbara Innocenti direttore del San Donato. - Il loro impegno, i loro sorrisi, le loro parole sono di conforto per tutti e ci danno una grande forza nel nostro lavoro. Anche in questo periodo così difficile hanno trovato le giuste motivazioni per rafforzare la loro presenza ed il lavoro presso il check point d'ingresso dell'ospedale ne è dimostrazione".

Presenti a ricevere la donazione, assieme a Barbara Innocenti, Dalila Volpe della Direzione di Presidio, Danilo Tacconi primario di Malattie Infettive e il coordinatore infermieristico di Terapia Intensiva Roberto Bindi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno