Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:00 METEO:AREZZO13°28°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 22 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Jovanotti a sorpresa torna sul palco e canta al Festival of The Sun in Toscana
Jovanotti a sorpresa torna sul palco e canta al Festival of The Sun in Toscana

Attualità giovedì 25 marzo 2021 ore 09:00

"Tema non è riaprire le scuole ma vaccinare tutti"

Tanti insiste sull'urgenza di una campagna di massa. "La nostra scelta dettata dalla prudenza: ospedali pieni e somministrazioni a rilento"



AREZZO — Provincia di Arezzo ancora a rischio zona rossa. Stessa condizione, mentre fino ad ora era riuscita a restare in quella arancione, anche per la Toscana. Una situazione che ha come conseguenza il permanere della chiusura delle scuole.

Un tema alquanto dibattuto, pure per tutte le complicazioni che determina la didattica a distanza. Al ieri i contagi legati agli Istituti provinciali sono 119, tra studenti, insegnanti e personale non docente. Con un calo sensibile rispetto a due settimane fa, quando si erano attestati a 165.

Nelle ultime ore il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, nelle sue comunicazioni al Senato ha espresso l'intenzione del Governo di riaprire le scuole, dopo Pasqua, anche nelle zone rosse. Perlomeno asili e primarie, quindi le elementari.

Proprio su questo abbiamo sentito il vicesindaco e assessore Lucia Tanti. Ricordiamo che ad Arezzo il sindaco Alessandro Ghinelli aveva stabilito la sospensione della didattica in presenza già prima delle disposizioni regionali e quindi della zona rossa. Perciò in città le scuole sono chiuse da tre settimane.

"Quello dei Nidi e delle scuole Materne è sempre stato il tema dei temi, rispetto alle possibilità di chiusura ed anche alle modalità di apertura. Siamo tutti disponibili, ovviamente, a fare azioni di coraggio, ma non siamo disponibili a fare azioni imprudenti. Quindi, è evidente che il tema non è riaprire le scuole ma fare vaccinazioni di massa. Io personalmente non le voglio richiudere, ma riaprire definitivamente. Però, servono due cose - spiega Tanti - vaccinazioni di massa e la possibilità di liberare gli ospedali dalla situazione che abbiamo. La scelta fatte con il sindaco Ghinelli di estrema prudenza è dovuta a un fatto tecnico: cioè che le vaccinazioni vanno a rilento e gli ospedali sono saturi. Noi non ci possiamo permettere l'insicurezza".

Claudia Martini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Riapertura scuole e vaccinazione

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno