Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:AREZZO20°39°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 19 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine

Attualità lunedì 06 giugno 2022 ore 16:25

Carabinieri sempre tra la gente, festa in Fortezza

La suggestiva location ha accolto momenti carichi di emozione. L'Inno di Mameli con la voce dei bambini. I numeri di un anno di attività



AREZZO — Le vetture storiche, le divise impeccabili ed una location straordinaria, sulla vetta della città. Sono stati questi gli ingredienti della Festa dei carabinieri, nei 208 anni dalla fondazione dell'Arma, celebrata all'interno della Fortezza Medicea.

La cerimonia è tornata nella sua interezza, dopo due anni di limitazioni dovute alla pandemia. Suggestivo lo schieramento di un reparto di formazione con la grande uniforme e le uniformi usate nei servizi istituzionali. Come è stata alta l'attenzione all'ingresso dei gonfaloni della Provincia e del Comune di Arezzo, oltre che dei labari della associazioni Combattentistiche e d'Arma.

Solenne, poi, l'entrata del comandante provinciale Vincenzo Franzese sotto allo sguardo, dal palco, del prefetto Maddalena De Luca, del presidente della Provincia Silvia Chiassai Martini, dell'assessore Alberto Merelli in rappresentanza del sindaco Ghinelli, del consigliere Gabriele Veneri per la Regione Toscana. Presenti le massime autorità civili e militari del territorio.

Sul verde dell'erba, guardando verso il centro cittadino, spazio invece alle auto ed ai mezzi storici dei carabinieri. Un tuffo nel passato carico di sentimento.

E grande l'emozione quando gli alunni e le alunne delle scuole hanno intonato l'Inno di Mameli. Minuti che hanno posto, ancora di più, l'accento sulla grande dedizione e il costante impegno al servizio degli altri di ogni appartenente all'Arma dei carabinieri.

IL BILANCIO DI UN ANNO DI ATTIVITA'

Con la giornata di celebrazioni è anche il momento di tirare le somme. Ed ecco quindi i numeri dell'attività. Tra il primo giugno 2021 e il 31 maggio di quest'anno sono state 194 le persone arrestate e 2.488 denunciate. I servizi di pattugliamento sono cresciuti sensibilmente, ossia dell’11 per cento, con un numero importante di persone sottoposte a controlli: 164.107, che corrisponde al 18 per cento in più rispetto al 2021 condizionato, ovviamente, dal minor movimento per le restrizioni legate all’emergenza Covid.

Aumentato anche il numero delle auto controllate: + 15%
Sono stati poi 102 i chili di sostanza stupefacente sequestrati nel corso delle varie operazioni. Su un totale di 9.241 reati di ogni tipo, consumati nel territorio provinciale (fonte Ministero dell’Interno) ne sono stati perseguiti dai carabinieri il 79%, che in numeri assoluti corrisponde a 7.255.

Claudia Martini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Festa dei Carabinieri 2022 in Fortezza
Carabinieri in festa nella Fortezza di Arezzo 2022
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno