Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO16°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 21 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni Europee, Prodi: «Candidatura Schlein ferita per la democrazia» e su Scurati: «Segnali di regime»

Sport martedì 17 maggio 2016 ore 09:52

Alla Petrarca il titolo toscano di Gymnaestrada

Le aretine si sono imposte al palasport "Mario d'Agata". La squadra di Catia Rosi si è esibita in una spettacolare coreografia dedicata ai manicomi



AREZZO — La Ginnastica Petrarca festeggia la vittoria del titolo toscano di Gymnaestrada. Il palasport "Maria d'Agata" di Arezzo ha ospitato una spettacolare rassegna regionale in cui 171 atlete si sono esibite in tante spettacolari coreografie di una disciplina che, inserita nella sezione amatoriale "Ginnastica per Tutti", trova origine dalla combinazione tra la ginnastica ritmica e la ginnastica artistica. 

Al termine della gara, la giuria ha assegnato il successo alla società aretina che ha ricevuto il premio intitolato ad Elisabetta Mastrostefano, storica figura della Gymnaestrada nazionale, e che ha così iniziato la nuova stagione dando seguito ai grandi risultati del 2015 quando ottenne il titolo italiano e l'Oscar della Ginnastica. 

La squadra vincitrice della Ginnastica Petrarca è scesa in pedana con ventiquattro atlete (dalla più piccola Chiara Ciofini di dodici anni, alla più grande Sandra Vitellozzi di venticinque) e ha messo in scena una difficile coreografia dedicata ai temi della follia e dei manicomi. Le ragazze hanno iniziato la loro esibizione chiuse da una camicia di forza poi, lavorando a corpo libero e accompagnate dalla musica, hanno dato il via ad un crescendo di movimenti culminati nella liberazione e nella successiva gioia, simboleggiando come anche una mente folle possa generare genialità e creatività. 

Per realizzare questa esibizione, lo staff tecnico della Ginnastica Petrarca formato da Catia Rosi, Federica Peloso ed Elisa Scarpelli ha lavorato molto anche sull'espressività delle atlete che, capitanate da Alessia Peruzzi, si sono messe in gioco, si sono fidate delle loro allenatrici e alla fine hanno meritato il titolo toscano con una coreografia di altissimo livello. «Le ragazze sono state eccezionali - commenta Rosi. - Dalle veterane del gruppo alle più piccole, sono tutte state protagoniste di un'esibizione di altissimo livello in cui hanno affrontato un tema difficile e complicato. Siamo orgogliose di poter lavorare con un gruppo in grado di confermarsi ai vertici della Gymanestrada regionale e nazionale».

La crescita della Gymnaestrada della Ginnastica Petrarca è testimoniata dal fatto che la società ha partecipato alla rassegna toscana con ben due squadre, schierando per la prima volta un gruppo nuovo che ha dato vita ad una divertente coreografia sulle carte da gioco. L'evento regionale è stato anticipato dall'esibizione in piazza della Libertà prima dell'arrivo della tappa del Giro d'Italia, con le atlete di Rosi che hanno mostrato le loro qualità di fronte al sindaco Alessandro Ghinelli, all'assessore allo sport Lucia Tanti e a tanti noti personaggi come l'ex ciclista Moser, avendo l'onore e l'onere di rappresentare l'universo sportivo della città di Arezzo nel giorno della grande festa della corsa rosa.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno