Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO10°25°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 26 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Benigni a Papa Francesco: «Andiamo insieme alle prossime elezioni, facciamo il campo largo. Vinciamo subito»

Politica martedì 23 aprile 2024 ore 17:31

Le interrogazioni oggi in Consiglio Comunale

Nove le interrogazioni illustrate in Consiglio: area di sosta e mercato di via Alessandro dal Borro, il progetto di rifacimento di piazza Saione



AREZZO — Nove le interrogazioni illustrate in Consiglio Comunale: fra le domande poste dalle opposizioni, l’esistenza o meno di un progetto di riqualificazione dell’area di sosta e mercato di via Alessandro dal Borro posta sotto al viadotto della tangenziale urbana, se c’è l’intenzione di rivedere il progetto di rifacimento di piazza Saione in vista di un aumento delle aree pedonali e della conservazione degli alberi esistenti, quali sono i provvedimenti contro il degrado e i fenomeni di violenza che caratterizzano alcune zone della città con un focus specifico sui giardini Porcinai, qual è l’eventuale data di riapertura del parco dell’anfiteatro, a quali conclusioni è pervenuta l’indagine geologica su via Padre Caprara interessata da un restringimento della carreggiata e da un abbassamento del terreno adiacente alle mura, se l’illuminazione della zona artigianale Carbonaia sia allacciata a quella pubblica anche nei tratti di strada attualmente chiusi, quali azioni verranno prese per sbloccare lo stallo e del cantiere di via Fabio Filzi.

Due le interrogazioni da altrettanti gruppi di maggioranza: la prima sull’infrastruttura stradale che dovrà sorgere in via Fiorentina e sui possibili disagi per gli automobilisti dovuti ai raggi di curvatura del nuovo tratto di tangenziale, la seconda ancora sui giardini Porcinai e la vivibilità e sicurezza della zona messe a repentaglio da gravi fatti di cronaca.

Nelle repliche, è stato precisato che nell’area di via Alessandro dal Borro è stato realizzato un intervento di consolidamento strutturale dei piloni e che le reti di protezione dagli uccelli verranno ripristinate; che il progetto di via Fiorentina presta attenzione a ogni aspetto relativo alla sicurezza della circolazione, comprese le future percorrenze in curva; che il progetto di piazza Saione serve a dotare la zona di una parte pedonale più ampia, che le piante attuali sono in una posizione tale da renderle potenzialmente pericolanti e che sono previste la piantumazione di nuovi alberi a fusto alto e la delimitazione degli stalli del mercato; che il cantiere dei Porcinai partirà ai primi di giugno e nel frattempo ci sarà una triplice azione costituita dall’incremento dell’illuminazione dei giardini con uno o due fari incrociati, dalla potatura degli alberi che creano zone d’ombra e di oscurità che celano meglio eventuali crimini e da una vigilanza continua affidata a un soggetto privato che avrà funzioni di deterrenza e avviso immediato delle forze di polizia nei casi di pericolo o condotte illecite; che la riapertura del parco dell’anfiteatro, come il relativo intervento di manutenzione, sono di competenza diretta del polo museale; che dopo la conclusione delle indagini specifiche e delle prove geotecniche e geologiche le mura di via Padre Caprara saranno oggetto di un progetto e di un intervento d’urgenza; che la zona Carbonaia è già collegata all’illuminazione pubblica; che è stata emanata un’ordinanza di ripristino delle condizioni di decoro e salubrità dell’area di via Filzi e che per consentirne l’ottemperanza da parte dalla proprietà sono state messe in contatto quest’ultima e Nuove Acque per la ripulitura dal fango e lo smaltimento, successivo alla loro analisi, delle acque depositatesi.

RispondiInoltraNon puoi reagire con un'emoji a questo messaggio

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno