Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO13°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 04 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Visti ai russi: la risposta del presidente ucraino Zelensky

Attualità domenica 27 giugno 2021 ore 16:07

"Mac Pinguino", 56 anni e non sentirli

Ha rappresentato un punto di riferimento per almeno un paio di generazioni di aretini. Riapre lo storico bar del Giotto e lo fa in grande stile



AREZZO — Chi non è mai stato al Mac Pinguino? Ad Arezzo praticamente nessuno. Sì perché lo storico bar di via Giotto ha rappresentato un vero e proprio punto di riferimenti per almeno un paio di generazioni di ragazzi.

Il Mac Pinguino ad Arezzo ha portato una vera e propria rivoluzione. Partito come bottiglieria nel 1965, quando il Giotto era un quartiere in costruzione, negli anni '80 e '90 è diventato il primo fast food dei giovani aretini che, pur non conoscendo il significato della parola, la vedevano immortalata nei tanti telefilm americani dell'epoca.

Sì perché il primo hot dog ad Arezzo o le focacce farcite tutti le abbiamo mangiate al Mac Pinguino. 

Così dopo ben 56 anni lo storico bar riparte e lo fa in grande stile. Una ristrutturazione programmata e caduta proprio nel periodo peggiore, quello della pandemia. Giovedì 24 giugno il Mac Pinguino ha riaperto i battenti. Il locale è rinnovato e adesso è diventato anche pasticceria artigianale, senza dimenticare le focacce, pizze, il salato e una nuova idea di cucina. Ma Gianna e Maurizio non si sono limitati solo a ristrutturare le sale ma hanno anche potenziato il personale con l'assunzione di altre 4 persone.

“Ad avviare l'attività” racconta Maurizio Goti “sono stati i miei genitori l'8 dicembre del 1965”. Sono passati 56 anni da quando l'indimenticato Aldiviero e la moglie Rosina ebbero la felice intuizione di aprire un'attività in quell'angolo di città che stava crescendo. Tutt'intorno ancora non c'erano neppure la piazza, il parco Pertini, tantomeno la chiesa. “Quando i miei genitori alzarono la saracinesca del bar Pinguino - prosegue Maurizio -iniziarono con un piccolo fondo di 60 mq. Inizialmente era una bottiglieria, poi una fiaschetteria fino a crescere insieme ai palazzi del quartiere e diventare un punto di riferimento per le famiglie e i giovani”. 

E il Mac Pinguino, dopo una serie prolungata di lavori di ristrutturazione, è tornato a riaccendere l'insegna in via Giotto. Tutti i giorni dalle 6 alle 22 per "assaporare" un pezzo di Arezzo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno