Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO12°25°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 19 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità venerdì 29 maggio 2020 ore 11:47

Marcello Comanducci si dimette da assessore

Decisione ufficializzata oggi. Mantenuta la presidenza nella Fondazione Arezzo Intour. Il Turismo passa a Ghinelli, a Merelli le Attività produttive



AREZZO — Sindaco e Assessore, entrambi nel palazzo del Comune ma ognuno nella propria stanza spiegano, nella conferenza stampa di stamattina, la ragione delle dimissioni di Marcello Comanducci che non rinnoverà la propria candidatura per il prossimo mandato.

"Voglio intanto fare dei ringraziamenti pubblici a Marcello per questi 5 anni passati insieme. Sono stati momenti importanti che hanno segnato la crescita personale di ognuno di noi. Gestire una città bellissima come Arezzo, ma anche con delle forti criticità non è certo cosa semplice. Esordisce il sindaco Ghinelli. Grazie alla cooperazione di tutti e in particolare con il supporto di Marcello siamo riusciti a risolvere tante problematiche e anche a mantenere fede alle promesse fatte alla cittadinanza durante la campagna elettorale. Questo soprattutto nell'ambito del turismo. A inizio mandato avevamo promesso che avremmo raddoppiato la presenza turistica in città, beh, abbiamo fatto molto di più e ne siamo fieri."

Il motivo delle dimissioni è del tutto personale, tiene a precisare Comanducci, e non legato a problemi politici o disaccordi. Allo scadere del mandato infatti l'ex assessore ha deciso di riprendere in mano le sue due aziende completamente 'abbandonate' in questi 5 anni per seguire un progetto importante a seguito di acquisizioni fatte. Purtroppo il lavoro come assessore e quello di imprenditore non sono conciliabili per cui Comanducci lascia ma mantiene la presidenza della Fondazione Intour. Essendo una associazione no-profit, non esistono controindicazioni per l'ex assessore a proseguire nell'incarico presidenziale pur tornando a vestire i panni dell'imprenditore.

"Se le votazioni verranno confermate per il 20 settembre, come è stato ipotizzato, alcuni ruoli, precedentemente rivestiti da Comanducci passeranno ad altri per i 2 mesi restanti, prosegue Ghinelli. Nello specifico, la delega per turismo e cultura tornano nelle mie mani. Ad Alberto Merelli va quella per le attività produttive del comparto orafo mentre innovazione tecnologica e snellimento burocratico passano a Marco Sacchetti."

"Nei prossimi giorni farò dei ringraziamenti ufficiali ma per adesso vorrei dedicare questi 5 anni di mandato a mio padre che è venuto a mancare un mese dopo la mia nomina. Afferma Comanducci con la voce carica di emozione. Non ho mai voluto parlare di lui prima per non essere accusato di volermi approfittare della sua popolarità ma oggi posso e voglio farlo."

"Pur non facendo più parte della Giunta comunale, Marcello Comanducci resterà un punto di riferimento per l'amministrazione e per me personalmente in virtù della nostra amicizia." Conclude il sindaco.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno