Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:AREZZO19°36°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 13 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roger Federer applaudito al concerto dei Coldplay, Chris Martin gli dedica dei versi
Roger Federer applaudito al concerto dei Coldplay, Chris Martin gli dedica dei versi

Attualità giovedì 18 novembre 2021 ore 11:00

Maria Rosaria Esposito nuovo segretario Fisascat

Eletta dal Direttivo provinciale del segmento Cisl. Come componenti di segreteria sono usciti i nomi di Federica Ricci e Salvatore Zoncheddu



AREZZO — Sarà una donna a guidare la FISASCAT-CISL di Arezzo. Il Direttivo Provinciale ha eletto Maria Rosaria Esposito a Segretaria Generale e componenti di Segreteria, Federica Ricci e Salvatore Zoncheddu.

Il Congresso Fisascat, che si è tenuto martedì 16 novembre al Castello di Valenzano, ha visto una grande partecipazione e interventi significativi sulle problematiche attuali del mondo del lavoro.

Il Sindacato del Commercio, Terziario e Servizi in provincia di Arezzo rappresenta un elevato numero di lavoratori i quali, in questi ultimi anni, sono stati tra quelli più penalizzati e non solo a causa della pandemia.

L’impegno della categoria, come è stato sottolineato nei vari interventi, sarà improntato sulla trasparenza ed il servizio all’iscritto. Di pari passi, però, è fondamentale promuovere quella cultura della formazione così necessaria ed indispensabile per competere in settori sempre più selettivi e alla ricerca di personale qualificato. Poiché tutto è in trasformazione e, per essere al passo con i tempi, è quanto mai necessario intercettare ed elaborare per dare risposte.

Sempre dagli interventi è emerso che è altresì necessario avere un canale informativo con l’iscritto, che sia sempre aperto affinché questo permetta una partecipazione attiva, numerosa e condivisa.

Da Valenzano la FISASCAT di Arezzo ha fermamente ribadito la necessità di percorrere la strada della partecipazione, dell’ascolto e soprattutto del fare. Essere in prima fila significa impegnarsi per un lavoro più giusto e dignitoso che riconosca la professionalità di chi, come nel settore dei servizi, si occupa anche di quel delicato tema che sono le fragilità.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno